Relatore CORRENTI Vincenzo

/Tag: Relatore CORRENTI Vincenzo

Il regime di comunione legale implica la presenza in causa di tutti i comproprietari in danno dei quali la domanda di usucapione è diretta.

Corte di Cassazione, sezione seconda civile, Sentenza 28 giugno 2018, n. 17106. La massima estrapolata: E' pacifica la rilevabilita' di ufficio in ogni stato e grado di ipotesi di litisconsorzio [...]

E’ legittima la sanzione amministrativa irrogata per inosservanza dei limiti di velocità, anche se l’ora dell’infrazione registrata dall’autovelox diverse da quella indicata a verbale per mancato adeguamento del sistema all’ora legale

Corte di Cassazione, sezione sesta civile, ordinanza 10 aprile 2018, n. 8865. E’ legittima la sanzione amministrativa irrogata per inosservanza dei limiti di velocità, anche se l’ora dell’infrazione registrata dall’autovelox [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda civile, sentenza 17 gennaio 2018, n. 1025. E’ consentito al giudice, peritus peritorum, dissentire motivatamente dalle conclusioni del ctu

E' consentito al giudice, peritus peritorum, dissentire motivatamente dalle conclusioni del ctu Sentenza 17 gennaio 2018, n. 1025 Data udienza 22 novembre 2017 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda civile, sentenza 3 novembre 2017, n. 26206. La parte adempiente di un contratto preliminare di compravendita, che abbia ricevuto una caparra confirmatoria e si sia avvalsa della facoltà di provocare la risoluzione del contratto mediante diffida ad adempiere, può agire in giudizio esercitando il diritto di recesso

La parte adempiente di un contratto preliminare di compravendita, che abbia ricevuto una caparra confirmatoria e si sia avvalsa della facoltà di provocare la risoluzione del contratto mediante diffida ad [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda civile, sentenza 27 ottobre 2017, n. 25623. Il promissario acquirente di un contratto preliminare di vendita nel giudizio per l’accertamento dell’avvenuta risoluzione di diritto del contratto, ben può, ove non abbia contestualmente avanzato richiesta di risarcimento ai sensi dell’art. 1453 c.c., instare per il semplice conseguimento del doppio della caparra versata

Il promissario acquirente di un contratto preliminare di vendita, dopo avere inutilmente formulato, nei confronti del promittente venditore, diffida ad adempiere ed aver instaurato il conseguente giudizio per l'accertamento dell'avvenuta [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda civile, ordinanza 9 ottobre 2017, n. 23558. Il recesso ad nutum non presuppone necessariamente uno stato di regolare svolgimento del rapporto ma, al contrario, stante l’ampiezza di formulazione della norma di cui all’art. 1671 cc, può essere esercitato per qualsiasi ragione che induca il committente a porre fine al rapporto

Il recesso ad nutum non presuppone necessariamente uno stato di regolare svolgimento del rapporto ma, al contrario, stante l'ampiezza di formulazione della norma di cui all'art. 1671 cc, può essere [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda civile, sentenza 5 ottobre 2017, n. 23252. La prova dell’accordo simulatorio deve essere fornita con la produzione della controdichiarazione, tale potendo considerarsi anche una scrittura contestuale al definitivo

La prova dell'accordo simulatorio deve essere fornita con la produzione della controdichiarazione, tale potendo considerarsi anche una scrittura contestuale al definitivo Sentenza 5 ottobre 2017, n. 23252 Data udienza 15 [...]

Corte di Cassazione, sezione VI civile, ordinanza 9 giugno 2017, n. 14514

Nel procedimento di liquidazione dei compensi di avvocato non trovano applicazione le regole sul foro del consumatore ove la prestazione professionale sia stata resa in un giudizio inerente l'attività imprenditoriale [...]

Corte di Cassazione, sezione VI civile, sentenza 11 maggio 2017, n. 11702

Il solo fatto che un conducente goda del diritto di precedenza non lo esenta dall’obbligo consistente nell’usare la dovuta attenzione nell’attraversamento di un incrocio anche in relazione a pericoli derivanti [...]

Corte di Cassazione, sezione II civile, sentenza 25 gennaio 2017, n. 1898

È nulla, anche se assunta all'unanimità, la delibera che modifichi il criterio legale di ripartizione delle spese; è, invece, annullabile la delibera di ripartizione delle spese per posti auto tra [...]

Corte di Cassazione, sezione VI civile, sentenza 15 dicembre 2016, n. 25870

La sospensione provvisoria della patente di guida è misura cautelare di esclusiva spettanza prefettizia, necessariamente preventiva, strumentalmente e teleologicamente tesa a tutelare con immediatezza l’incolumità e l’ordine pubblico, e, per [...]

Corte di Cassazione, sezione II civile, sentenza 7 novembre 2016, n. 22576

Il convivente non può ottenere al termine della relazione sentimentale la restituzione delle somme prestate all'ex se non prova l'esistenza di un mutuo con obbligo di restituzione Suprema Corte di [...]

Carica Altri Articoli