Avvocato Renato D’Isa – Ad Poenitendum Properat Cito Qui Iudicat2018-05-09T13:01:56+00:00

Ultimi articoli pubblicati

Eventuali esclusioni da precedenti gare ancorché siano state accertate dal giudice amministrativo, assumono rilevanza solo se e fino a quando risultino iscritte nel Casellario Anac

Consiglio di Stato, sezione terza, Sentenza 12 luglio 2018, n. 4266. La massima estrapolata: Eventuali esclusioni da precedenti gare ancorché siano state accertate dal giudice amministrativo, assumono rilevanza solo se [...]

Anche nella materia elettorale, la tutela giurisdizionale piena e tempestiva nei confronti degli atti della pubblica amministrazione, garantita dagli artt. 24 e 113 Cost., non può non includere anche il rimedio cautelare.

Consiglio di Stato, sezione terza, Sentenza 12 luglio 2018, n. 4275. La massima estrapolata: Anche nella materia elettorale, la tutela giurisdizionale piena e tempestiva nei confronti degli atti della pubblica [...]

L’interdittiva antimafia costituisce una misura preventiva, volta a colpire l’azione della criminalità organizzata impedendole di avere rapporti con la Pubblica amministrazione, che prescinde dall’accertamento di singole responsabilità penali

Consiglio di Stato, sezione terza, Sentenza 12 luglio 2018, n. 4278. La massima estrapolata: L'interdittiva antimafia costituisce una misura preventiva, volta a colpire l'azione della criminalità organizzata impedendole di avere [...]

Le annotazioni dei giornali nautici conservano integra la loro efficacia probatoria nella istruttoria che si svolge in sede giudiziale, anche nel caso in cui non abbia avuto luogo la indagine stragiudiziale diretta a confermare o meno la relazione del capitano.

Corte di Cassazione, sezione terza civile, Sentenza 28 giugno 2018, n. 17015. La massima estrapolata: Le annotazioni dei giornali nautici conservano integra la loro efficacia probatoria nella istruttoria che si [...]

L’onere di indicare nell’atto notificato per via telematica in corso di procedimento l’ufficio giudiziario, la sezione, il numero e l’anno di ruolo della causa, previsto a pena di nullita’, rilevabile anche d’ufficio

Corte di Cassazione, sezione terza civile, Sentenza 28 giugno 2018, n. 17022. La massima estrapolata: L'onere di indicare nell'atto notificato per via telematica in corso di procedimento l'ufficio giudiziario, la [...]

Qualora la sentenza sia sorretta da una pluralita’ di ragioni, distinte ed autonome, ciascuna delle quali giuridicamente e logicamente sufficiente a giustificare la decisione adottata, l’omessa impugnazione di una di esse rende inammissibile, per difetto di interesse, la censura relativa alle altre

Corte di Cassazione, sezione terza civile, Sentenza 28 giugno 2018, n. 17040. La massima estrapolata: Qualora la sentenza sia sorretta da una pluralita' di ragioni, distinte ed autonome, ciascuna delle [...]

In tema di risarcimento o rispristino ambientale, si deve escludere la responsabilità in capo ai proprietari incolpevoli, dal momento che una simile responsabilità sarebbe contraria alle evoluzioni del diritto in materia di danno ambientale.

Corte di Cassazione, sezione terza civile, Sentenza 28 giugno 2018, n. 17045. La massima estrapolata: In tema di risarcimento o rispristino ambientale, si deve escludere la responsabilità in capo ai [...]

Pubblicato da |13 agosto 2018|Cassazione civile 2018, Corte di Cassazione, Sentenze - Ordinanze|

In presenza di esiti di consulenza diametralmente opposti è richiesta una specifica analisi comparativa fra le contrapposte valutazioni tecniche, onde fornire adeguata base tecnica e logico-giuridica alla decisione di aderire all’una piuttosto che all’altra consulenza

Corte di Cassazione, sezione terza civile, Ordinanza 28 giugno 2018, n. 17057. La massima estrapolata: In presenza di esiti di consulenza diametralmente opposti è richiesta una specifica analisi comparativa fra [...]

La parte che intenda esercitare il diritto di ricorrere in cassazione ex articolo 348-ter c.p.c., comma 3, deve rispettare il termine di sessanta giorni, di cui all’articolo 325 c.p.c., comma 2, che decorre dalla comunicazione dell’ordinanza, ovvero dalla sua notificazione

Corte di Cassazione, sezione terza civile, Ordinanza 28 giugno 2018, n. 17061. La massima estrapolata: La parte che intenda esercitare il diritto di ricorrere in cassazione ex articolo 348-ter c.p.c., [...]

Carica altri articoli

Ai fini della configurabilita’ dell’attenuante della provocazione

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, Sentenza 21 giugno 2018, n. 28710. La massima estrapolata: Ai fini della configurabilita' dell'attenuante della provocazione occorrono: a) lo "stato d'ira", costituito da un'alterazione [...]

Le acque meteoriche da dilavamento sono costituite dalle sole acque piovane che, cadendo al suolo, non subiscono contaminazioni con sostanze o materiali inquinanti

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 21 giugno 2018, n. 28725. La massima estrapolata: Le acque meteoriche da dilavamento sono costituite dalle sole acque piovane che, cadendo al suolo, [...]

L’avvocato può astenersi dal testimoniare, opponendo il segreto professionale, in merito ai fatti di cui ha preso conoscenza relazionandosi con altri difensori nell’espletamento del proprio mandato.

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, Sentenza 27 giugno 2018, n. 29495. La massima estrapolata: Nella valutazione del fumus commissi delicti, il giudice del riesame deve tener conto, in modo [...]

In tema di iva, irpef e irap, la possibilita’ di detrarre dall’imposta dovuta quella assolta per l’acquisto di carburanti

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, Sentenza 2 luglio 2018, n. 29637. La massima estrapolata: In tema di iva, irpef e irap, la possibilita' di detrarre dall'imposta dovuta quella assolta [...]

L’esposizione alla pubblica fede puo’ derivare anche da una condizione originaria della cosa e non dipendere necessariamente dall’opera dell’uomo

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, Sentenza 20 giugno 2018, n. 28550. La massima estrapolata: L’esposizione alla pubblica fede puo' derivare anche da una condizione originaria della cosa e non [...]

La prova della distrazione o dell’occultamento dei beni che in epoca anteriore o prossima al fallimento erano nella disponibilita’ della societa’ dichiarata fallita

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, Sentenza 20 giugno 2018, n. 28556. La massima estrapolata: L'atto distrattivo consiste nell'occultamento di beni sociali, la prova della distrazione o dell'occultamento dei beni [...]

Carica altri articoli