Sezioni Diritto

/Sezioni Diritto
Sezioni Diritto 2017-12-30T15:02:11+00:00

In un contratto di mutuo di cui il mutuante fornisca una prova documentale a sostegno delle sue pretese è onere della curatela che eccepisce la nullità provare la natura illecita

Corte di Cassazione, sezione prima civile, Ordinanza 16 maggio 2018, n. 11955. La massima estrapolata: In un contratto di mutuo di cui il mutuante fornisca una prova documentale a sostegno [...]

In tema di aliunde perceptum, le somme percepite dal lavoratore a titolo di indennita’ di mobilita’ non possono essere detratte da quanto egli abbia ricevuto come risarcimento del danno per il mancato ripristino del rapporto di lavoro

Corte di Cassazione, sezione lavoro, Sentenza 16 maggio 2018, n. 11989. La massima estrapolata: In tema di aliunde perceptum, le somme percepite dal lavoratore a titolo di indennita' di mobilita' [...]

Alla richiesta di fallimento formulata dal Pubblico Ministero ai sensi della L. Fall., articolo 162, comma 2, quale conseguenza dell’inammissibilita’ e/o improcedibilità della proposta di concordato preventivo, non si applica il disposto della L. Fall., articolo 7

Corte di Cassazione, sezione prima civile, Sentenza 16 maggio 2018, n. 12010. La massima estrapolata: Alla richiesta di fallimento formulata dal Pubblico Ministero ai sensi della L. Fall., articolo 162, [...]

I ballerini e i tersicorei del teatro dell’opera licenziati per raggiunti limiti di età hanno diritto alla reintegra, se la misura è stata adottata malgrado avessero esercitato il diritto di opzione (legge100/2010) annualmente rinnovato almeno per tre mesi prima del compimento dell’età prescritta dalla legge

Corte di Cassazione, sezione lavoro, Sentenza 17 maggio 2018, n. 12108. La massima estrapolata: I ballerini e i tersicorei del teatro dell'opera licenziati per raggiunti limiti di età hanno diritto [...]

In materia di interpretazione dell’articolo 18, comma 4, novellato, l’insussistenza del fatto contestato comprende l’ipotesi del fatto sussistente ma privo del carattere di illiceita’ (o antigiuridicita’)

Corte di Cassazione, sezione lavoro, Sentenza 17 maggio 2018, n. 12102. La massima estrapolata: In materia di interpretazione dell'articolo 18, comma 4, novellato, l'insussistenza del fatto contestato comprende l'ipotesi del [...]

Nel caso in cui la sentenza penale di condanna del pubblico dipendente consegue alla richiesta delle parti, non è applicabile il termine di 90 giorni posto dell’art. 9, comma 2, L. 7 febbraio 1990, n. 19 per la conclusione del procedimento, ma la disciplina generale prevista dal T.U. 10 gennaio 1957, n. 3

Consiglio di Stato, sezione quarta, Sentenza 7 giugno 2018, n. 3424. La massima estrapolata: Nel caso in cui la sentenza penale di condanna del pubblico dipendente consegue alla richiesta delle [...]

La condanna del proprietario del suolo agli adempimenti previsti dall’art. 192, D.Lgs. n. 152 del 2006 necessità di un serio accertamento della sua responsabilita’ da effettuarsi in contraddittorio

Consiglio di Stato, sezione quarta, Sentenza 7 giugno 2018, n. 3430. La massima estrapolata: La condanna del proprietario del suolo agli adempimenti previsti dall'art. 192, D.Lgs. n. 152 del 2006 [...]

L’autorizzazione paesaggistica, in relazione ai tre diversi livelli di progettazione, preliminare, definitivo ed esecutivo, è richiesta certamente anche in relazione al progetto definitivo

Consiglio di Stato, sezione quarta, Sentenza 7 giugno 2018, n. 3431. La massima estrapolata: L'autorizzazione paesaggistica, in relazione ai tre diversi livelli di progettazione, preliminare, definitivo ed esecutivo, è richiesta [...]

La prova dichiarativa acquisita dalla persona offesa costituita parte civile

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 17 maggio 2018, n. 21886. La massima estrapolata: La prova dichiarativa acquisita dalla persona offesa costituita parte civile esige un vaglio particolarmente rigoroso, [...]

La graduazione della pena, anche in relazione agli aumenti ed alle diminuzioni previsti per le circostanze aggravanti ed attenuanti, rientra nella discrezionalita’ del giudice di merito

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 17 maggio 2018, n. 21882. La massima estrapolata: La graduazione della pena, anche in relazione agli aumenti ed alle diminuzioni previsti per le [...]

In terna di circolazione stradale, il reato di cui all’articolo 189 C.d.S., commi 6 e 7, e’ configurabile nei confronti dell’utente della strada coinvolto nel sinistro, pur se non responsabile dello stesso

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 17 maggio 2018, n. 21881. Le massime estrapolate: Sono sottratti ai sindacato di legittimita', se sorretti da adeguata motivazione, gli apprezzamenti di fatto [...]

Il reato di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti prescinde dal numero di volte in cui il singolo partecipante ha personalmente agito

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 17 maggio 2018, n. 21878. Le massime estrapolate: Il reato di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti prescinde dal numero di volte in [...]

Ai fini dell’effettuazione degli esami necessari ad accertare la presenza di sostanze stupefacenti o psicotrope, per legittimare l’accompagnamento del conducente presso le strutture sanitarie pubbliche

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 17 maggio 2018, n. 21875. La massima estrapolata: Ai fini dell'effettuazione degli esami necessari ad accertare la presenza di sostanze stupefacenti o psicotrope, [...]

In tema di misure cautelari personali, le chiamate in reita’ de relato possono integrare i gravi indizi di colpevolezza

Corte di Cassazione, sezione prima penale, Sentenza 16 maggio 2018, n. 21737. Le massime estrapolate: Il giudice di merito non ha l'obbligo di soffermarsi su ogni singolo elemento indiziarlo o [...]

Il C.S.M., nel conferimento degli incarichi direttivi e semidirettivi, gode di una discrezionalita’ che e’ sindacabile, in sede di legittimita’ solo se inficiata per irragionevolezza, omissione o travisamento dei fatti od arbitrarieta’

Consiglio di Stato, sezione quinta, Sentenza 5 giugno 2018, n. 3383. La massima estrapolata: Il C.S.M., nel conferimento degli incarichi direttivi e semidirettivi, gode di una discrezionalita' che e' sindacabile, [...]

Su tutte le amministrazioni pubbliche, in generale, grava l’obbligo di attivare procedure competitive ogni qualvolta si debbano assegnare beni pubblici suscettibili di sfruttamento economico.

Consiglio di Stato, sezione sesta, Sentenza 6 giugno 2018, n. 3412. La massima estrapolata: Su tutte le amministrazioni pubbliche, in generale, grava l'obbligo di attivare procedure competitive ogni qualvolta si [...]

Il decorso del termine di sessanta giorni equivale alla emanazione di un provvedimento di rigetto dell’istanza, tenuto conto del tenore letterale dell’originario art. 13, Legge n. 47 del 1985 e dei lavori preparatori del Testo Unico sull’edilizia n. 380 del 2001

Consiglio di Stato, sezione sesta, Sentenza 6 giugno 2018, n. 3417. La massima estrapolata: Il decorso del termine di sessanta giorni equivale alla emanazione di un provvedimento di rigetto dell'istanza, [...]

In sede di legittimita’, non sono consentite le censure che si risolvano nella prospettazione di una diversa valutazione delle circostanze esaminate dal giudice di merito

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, Sentenza 17 maggio 2018, n. 21916. Le massime estrapolate: Il vizio logico della motivazione deducibile in sede di legittimita' deve risultare dal testo della [...]

In tema di furto, e’ configurabile l’aggravante della esposizione alla pubblica fede dei beni anche quando gli stessi siano custoditi in un locale chiuso a chiave

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, Sentenza 17 maggio 2018, n. 21911. La massima estrapolata: In tema di furto, e' configurabile l'aggravante della esposizione alla pubblica fede dei beni anche [...]

Carica altri articoli