renatodisa

/Avv. Renato D'Isa

About Avv. Renato D'Isa

Ho scelto la professione forense per vocazione spontanea derivatami da una tradizione familiare di generazioni di laureati in legge (VI^ in linea retta), in particolare di notai (bisnonno), avvocati (trisavolo e quadrisavolo) e magistrati (padre). Conseguita la laurea in giurisprudenza presso la Federico II di Napoli nell'anno 2004, dal periodo post laurea finalizzato anche alla partecipazione al concorso notarile, accomunato alla successiva pratica di avvocato ed allo svolgimento della professione di avvocato ho raggiunto uno studio approfondito nella materia civile oltreché in determinate branche del diritto penale. Attualmente ricopro anche la carica di curatore fallimentare presso i Tribunali di Nocera Inferiore e Torre Annunziata, di mediatore professionale e di amministratore di condominio (arduo lavoro). Inoltre lo Studio D'Isa effettua consulenza legale in Diritto Penale, Diritto fallimentare, Diritto Amministrativo, Diritto del Lavoro, Diritto Tributario, Diritto della Navigazione e Diritto dei Marchi e dei Brevetti. Il presente blog, che non costituisce una testata giornalistica, è nato da un'idea di condivisione del continuo aggiornamento professionale, sia per gli operatori del diritto e sia per gli utenti, attraverso la pubblicazione di ultime sentenze della Suprema Corte nonché del Consiglio di Stato e di saggi da me redatti in continua evoluzione, in virtù dei collegamenti ipertestuali tra gli stessi e le sentenze pubblicate. Condivisione spinta anche al fine di raggiungere una nuova interazione tra Avvocato e cliente e la creazione di un vero e proprio network giuridico

Nell’ambito del mandato con rappresentanza, ed in quest’ ambito, diversamente dal mero mandato all’incasso non accompagnato da poteri di rappresentanza, ove un soggetto conferisca ad un altro un ampio incarico di compiere attivita’ di recupero dei crediti, attraverso attivita’ stragiudiziali ed anche attribuendogli il potere di promuovere se necessario attivita’ giudiziarie, accompagnato dal potere di conferire ad altri la rappresentanza processuale, il mandatario ben puo’, in adempimento dell’incarico ricevuto, richiedere l’emissione di titoli di pagamento direttamente in proprio favore

Corte di Cassazione, sezione terza civile, sentenza 30 marzo 2018, n. 7895. Nell'ambito del mandato con rappresentanza, ed in quest' ambito, diversamente dal mero mandato all'incasso non accompagnato da poteri [...]

Il creditore che costringa, con minaccia, il proprio debitore a vendere l’immobile in cui abita per soddisfarsi sul ricavato della vendita del credito che vanta, commette il reato di estorsione e non di esercizio arbitrario delle proprie ragioni

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 27 marzo 2018, n. 14160. Il creditore che costringa, con minaccia, il proprio debitore a vendere l'immobile in cui abita per soddisfarsi sul [...]

Il credito del professionista per le attività strumentali all’accesso al concordato preventivo, è prededucibile, anche se sorto prima dell’inizio della procedura e se la domanda di concordato non ha successo.

Corte di Cassazione, sezione prima civile, ordinanza 30 marzo 2018, n. 7974. Il credito del professionista per le attività strumentali all'accesso al concordato preventivo, è prededucibile, anche se sorto prima [...]

In caso di infezione contratta da emotrasfusione la struttura ospedaliera può ritenere di aver adempiuto la propria obbligazione quando….

Corte di Cassazione, sezione sesta civile, ordinanza 29 marzo 2018, n. 7884. In caso di infezione contratta da emotrasfusione la struttura ospedaliera può ritenere di aver adempiuto la propria obbligazione [...]

In caso di avvalimento frazionato ciò che rileva è la dimostrazione da parte del concorrente che si avvale delle capacità di più imprese di potere disporre effettivamente dei mezzi di questi ultimi necessari all’esecuzione dell’appalto.

Consiglio di Stato, sezione quinta, sentenza 10 aprile 2018, n. 2183. In caso di avvalimento frazionato ciò che rileva è la dimostrazione da parte del concorrente che si avvale delle [...]

In ordine alla responsabilità per insidia e trabocchetto, nel caso specifico, non è stata raggiunta la prova ne’ del fatto che la buca fosse realmente un’insidia ne’ della sussistenza del nesso di causalita’ tra la buca e l’evento lesivo.

Corte di Cassazione, sezione sesta civile, ordinanza 29 marzo 2018, n. 7887. In ordine alla responsabilità per insidia e trabocchetto, nel caso specifico, non è stata raggiunta la prova ne' [...]

In tema di impugnazione di misure cautelari personali – cosi’ come in ogni giudizio impugnatorio -, il giudice del riesame e’ tenuto a dare risposta, sia pure con motivazione sintetica, ad ogni deduzione difensiva, incorrendo in caso contrario, nel vizio, rilevabile in sede di legittimita’, di violazione di legge per carenza di motivazione.

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, sentenza 27 marzo 2018, n. 14168. In tema di impugnazione di misure cautelari personali - cosi' come in ogni giudizio impugnatorio -, il giudice [...]

L’elemento psicologico dell’omicidio preterintenzionale consiste nell’aver voluto, con dolo, l’evento minore rappresentato dalle lesioni cagionate alla persona offesa, e non anche l’evento piu’ grave (la morte della vittima), che costituisce solo la conseguenza diretta, sul piano causale, della condotta dell’agente

Corte di Cassazione, sezione prima penale, sentenza 3 aprile 2018, n. 14776. L'elemento psicologico dell'omicidio preterintenzionale consiste nell'aver voluto, con dolo, l'evento minore rappresentato dalle lesioni cagionate alla persona offesa, [...]

Le misure necessarie per poter procedere alla confisca totale o parziale dei beni che appartengono a una persona condannata per un reato suscettibile di produrre un vantaggio economico, sussiste laddove l’autorità giudiziaria sia convinta che i beni in questione derivino da condotte criminose.

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 27 marzo 2018, n. 14165. Le misure necessarie per poter procedere alla confisca totale o parziale dei beni che appartengono a una persona [...]

I soci della srl sono parti necessarie del procedimento anche se hanno definito separatamente la propria posizione Irpef, tale subprocedimento infatti definisce solo la posizione personale.

Corte di Cassazione, sezione sesta civile, ordinanza 3 aprile 2018, n. 8085. I soci della srl sono parti necessarie del procedimento anche se hanno definito separatamente la propria posizione Irpef, [...]

Carica Altri Articoli