esercizio arbitrario delle proprie ragioni

/Tag:esercizio arbitrario delle proprie ragioni

Il creditore che costringa, con minaccia, il proprio debitore a vendere l’immobile in cui abita per soddisfarsi sul ricavato della vendita del credito che vanta, commette il reato di estorsione e non di esercizio arbitrario delle proprie ragioni

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 27 marzo 2018, n. 14160. Il creditore che costringa, con minaccia, il proprio debitore a vendere l'immobile in cui abita per soddisfarsi sul [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 18 dicembre 2017, n. 56398. In caso di interposizione fittizia di attività, l’interponente che pretenda la procura a vendere e la liquidazione della attività con l’integrale percezione del corrispettivo commette il reato di estorsione

In caso di interposizione fittizia di attività, l'interponente che pretenda la procura a vendere e la liquidazione della attività con l'integrale percezione del corrispettivo commette il reato di estorsione e [...]

Carica Altri Articoli