Diritto Bancario

//Diritto Bancario

La banca negoziatrice di un assegno – di traenza o circolare non trasferibile, ha l’obbligo di verificare l’esatta corrispondenza del nominativo dell’intestatario del titolo con quello del portatore all’incasso

Corte di Cassazione, sezione terza civile, Ordinanza 27 giugno 2018, n. 16891. La massima estrapolata: La banca negoziatrice di un assegno - di traenza o circolare non trasferibile, ha l'obbligo [...]

In tema di contratti bancari soggetti alla disciplina di cui al Decreto Legislativo n. 385 del 1993, articolo 117, la valida stipula del contratto non esige la sottoscrizione del documento contrattuale da parte della banca

Corte di Cassazione, sezione prima civile, Ordinanza 4 giugno 2018, n. 14243. La massima estrapolata: In tema di contratti bancari soggetti alla disciplina di cui al Decreto Legislativo n. 385 [...]

Il requisito della forma scritta del contratto-quadro relativo ai servizi di investimento opera nella materia dei contratti bancari soggetti al Decreto Legislativo n. 385 del 1993 (t.u.b.)

Corte di Cassazione, sezione prima civile, Sentenza 24 maggio 2018, n. 12959. La massima estrapolata: Il requisito della forma scritta del contratto-quadro relativo ai servizi di investimento, disposto dal Decreto [...]

La responsabilita’ dell’intermediario finanziario

Corte di Cassazione, sezione prima civile, Ordinanza 24 maggio 2018, n. 12956. La massima estrapolata: Qualora l'intermediario abbia dato corso all'acquisto di titoli ad alto rischio senza adempiere ai propri [...]

Ai sensi dell’articolo 43, comma 2, legge assegni (Regio Decreto 21 dicembre 1933, n. 1736), la banca negoziatrice chiamata a rispondere del danno derivato- per errore nell’identificazione del legittimo portatore del titolo

Corte di Cassazione, sezioni unite civili, Sentenza 21 maggio 2018, n. 12477. Le massime estrapolate: Ai sensi dell'articolo 43, comma 2, legge assegni (Regio Decreto 21 dicembre 1933, n. 1736), [...]

Concessione abusiva del credito per la banca che finanzi una impresa insolvente ritardandone il fallimento nei confronti dei terzi che hanno continuato ad avervi rapporti.

Corte di Cassazione, sezione prima civile, Sentenza 14 maggio 2018, n. 11695. La massima estrapolata: Concessione abusiva del credito per la banca che finanzi una impresa insolvente ritardandone il fallimento [...]

Carica Altri Articoli