Cassazione civile 2016

Il mutamento della detenzione in possesso puo’ derivare da un negozio posto in essere dal detentore, sia con un terzo sia con lo stesso possessore mediato, purche’ dall’atto posto in essere con costui derivi il trasferimento del diritto corrispondente ovvero la investitura da parte dello stesso possessore mediato a mezzo della c.d. traditio brevi manu

Corte di Cassazione, sezione seconda civile, sentenza 1 marzo 2018, n. 4863. Il mutamento della detenzione in possesso puo' derivare da un negozio posto in essere dal detentore, sia con [...]

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, ordinanza 6 febbraio 2018, n. 5563. Nel corso delle indagini preliminari la competenza ad “eseguire” il provvedimento di restituzione che consegue all’annullamento di un decreto di sequestro preventivo spetta al pubblico ministero

Nel corso delle indagini preliminari la competenza ad "eseguire" il provvedimento di restituzione che consegue all'annullamento di un decreto di sequestro preventivo spetta al pubblico ministero e che le doglianze [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 28 aprile 2017, n.10516

In caso di danno cagionato dall’alunno a se stesso (ma anche in caso di danno cagionato all’alunno per responsabilità ascrivibili a difetto di vigilanza o di controllo degli organi scolastici), [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 27 dicembre 2016, n. 27026

L'obbligo di redazione dell'atto di appello in modo specifico, ex articolo 342 cpc, è adempiuto quando l'appellante, lamentando che la sua domanda sia stata in primo grado rigettata per difetto [...]

Corte di Cassazione, sezione II civile, sentenza 27 dicembre 2016, n. 27043

Il condomino non può parcheggiare la propria auto nel cortile condominiale impedendo agli altri la possibilità di godere dello spazio in modo pari, anche se è stato annullato il regolamento [...]

Carica Altri Articoli