Cassazione civile 2012

Corte di Cassazione, sezioni unite, sentenza 22 luglio 2013, n.17781. La mediazione civile e commerciale di cui al d.lgs. 28/2010 può trovare applicazione anche con riguardo alle controversie relative alla domanda di equa riparazione in quanto vertenti su diritti patrimoniali e disponibili e, quindi, possibili oggetto di transazioni e conciliazioni

La massima 1. La mediazione civile e commerciale di cui al d.lgs. 28/2010 può trovare applicazione anche con riguardo alle controversie relative alla domanda di equa riparazione in quanto vertenti [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite, sentenza 8 febbraio 2013 n. 3040. Il ministero della difesa deve indennizzare il militare per le malattie contratte durante il servizio di leva a seguito di una aggressione subita da parte di sconosciti mentre si trovava in libera uscita in divisa

    Il testo integrale   Corte di Cassazione, sezioni unite, sentenza 8 febbraio 2013 n. 3040[1]   [1] Testo scaricabile e consultabile dal portale giuridico del Sole24Ore – Guida [...]

Corte di Cassazione, sezione VI, sentenza del 27 dicembre 2012, n. 23930. In tema di divisione ereditaria, il criterio dell’estrazione a sorte previsto dall’art. 729 cod. civ. non ha carattere assoluto

Le massime 1. In tema di divisione ereditaria, il criterio dell'estrazione a sorte previsto dall'art. 729 cod. civ. nel caso di uguaglianza di quote a garanzia della trasparenza delle operazioni [...]

Corte di Cassazione, sezione II, sentenza 5 novembre 2012, n. 18910. Se il parapetto non ha una altezza che consente un comodo affaccio in tutta sicurezza non possono essere invocate le distanze minime per il diritto di veduta previste degli artt. 905 e 907 c.c.

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE II CIVILE Sentenza 5 novembre 2012, n. 18910   Svolgimento del processo Con sentenza del 14.3.01 il Tribunale di Trani, sez. dist. di Andria, a [...]

Corte di Cassazione, sezioni Unite, sentenza del 19 dicembre 2012, n. 23465. Sospensione per l’Avvocato che predispone una falsa lettera di messa in mora per farsi pagare dai clienti

Suprema Corte di Cassazione sezioni Unite sentenza del 19 dicembre 2012, n. 23465 Svolgimento del processo Con pronuncia del 20 luglio 2009, il Consiglio dell’ordine degli avvocati di Asti aveva [...]

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 18 dicembre 2012, n. 23318. Quietanza di pagamento e la simulazione della quietanza rilasciata dal fallito in bonis

Le massime 1. La quietanza, rilasciata dal creditore al debitore all'atto del pagamento, ha natura di confessione stragiudiziale su questo fatto estintivo dell'obbligazione secondo la previsione dell'art. 2735 cod. civ., [...]

Corte di Cassazione, sezione II, sentenza del 19 dicembre 2012, n. 23448. Violazione dell’art. 1102 c.c. quando le modifiche apportate dal condomino alla parte del sottotetto comune sovrastante il proprio appartamento con la sua separazione dalla residua parte di esso hanno determinato l’assoluto impedimento di qualsiasi uso di tale parte per gli altri condomini.

  La massima Ai sensi dell’art. 1102 c.c. sono legittimi sia l’utilizzazione della cosa comune da parte del singolo condomino con modalità particolari e diverse rispetto alla sua normale destinazione, [...]

Corte di Cassazione, sezione VI, sentenza n. 23481 del 19 dicembre 2012. L’ipoteca iscritta a garanzia del pagamento delle imposte: non è suscettibile di revocatoria fallimentare

Suprema Corte di Cassazione sezione VI sentenza n. 23481  del 19 dicembre 2012 Ritenuto in fatto e in diritto § 1.- La relazione depositata ai sensi dell'art. 380 bis c.p.c. [...]

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza del 20 dicembre 2012, n. 23619. In tema di error in iudicando, se non sussiste la relativa censura va rigettata

Suprema Corte di Cassazione sezione III sentenza del 20 dicembre 2012, n. 23619 Svolgimento del processo 1. La società Fratelli F. s.a.s. nella veste di locatrice intimava sfratto per morosità [...]

Suprema Corte di Cassazione sezione I sentenza del 20 dicembre 2012, n. 23668. In caso di opposizione alla sentenza dichiarativa di fallimento, solo il creditore e non anche l’imprenditore può dimostrare il momento dell’effettiva cessazione dell’attività d’impresa

Suprema Corte di Cassazione  sezione I sentenza del 20 dicembre 2012, n. 23668 Il processo G.P. impugna la sentenza App. Palermo 22.2.2006 con cui, in conferma della sentenza Trib. Termini [...]

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza del 11 dicembre 2012, n. 22619. L’organizzatore e il venditore di c.d. “pacchetto turistico” o package rispondono dei danni subiti dal turista-consumatore in ragione della fruizione delle prestazioni oggetto del contratto (anche) allorquando si appropriano o avvalgono dell’attività altrui ai fini dell’adempimento della propria prestazione obbligatoria dovuta, assumendone il connaturato rischio

La massima Ai sensi dell'art. 14 d.lgs. n. 111 del 1995 (emanato in attuazione della direttiva n. 90/314/CEE ed applicabile ai rapporti sorti anteriormente all'entrata in vigore del d.lgs. n. [...]

Carica Altri Articoli