Presidente FUMU Giacomo

/Tag: Presidente FUMU Giacomo

Il delitto di cui all’articolo 624-bis c.p., ha natura di reato complesso, siccome previsto dall’articolo 84 c.p., essendo composto dall’unione di furto e violazione di domicilio

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 2 maggio 2018, n. 18669 La massima estrapolata L'articolo 624-bis c.p., pur avendo ampliato l'area della punibilita' in riferimento al luogo di commissione [...]

La notificazione dell’estratto contumaciale persegue lo scopo di informare l’imputato dell’esistenza di una sentenza emessa in sua contumacia

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Ordinanza 2 maggio 2018, n. 18679 La massima estrapolata La notificazione dell'estratto contumaciale persegue lo scopo di informare l'imputato dell'esistenza di una sentenza emessa [...]

La polizia giudiziaria, in caso di incidente stradale, allorche’ la persona sulla quale si siano gia’ addensati indizi di reita’ con riferimento alle condotte descritte dall’articolo 186 C.d.S., sia trasferita in ospedale, ma non sottoposta ad autonomo intervento di soccorso e cura, puo’ anche decidere di non procedere con l’esame spirometrico, ma di delegare l’accertamento del tasso alcolemico al personale sanitario

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, sentenza 2 maggio 2018, n. 18673. La polizia giudiziaria, in caso di incidente stradale, allorche' la persona sulla quale si siano gia' addensati indizi [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 5 gennaio 2018, n. 113. La conoscenza della provenienza delittuosa della cosa può desumersi da qualsiasi elemento, anche indiretto

La conoscenza della provenienza delittuosa della cosa può desumersi da qualsiasi elemento, anche indiretto, e quindi anche dal comportamento dell'imputato che dimostri la consapevolezza della provenienza illecita della cosa ricettata, [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 5 gennaio 2018, n. 118. Per la configurabilita’ del delitto associativo non e’ richiesta la conoscenza reciproca fra tutti gli associati, essendo sufficiente la consapevolezza e la volonta’ di partecipare

Per la configurabilita' del delitto associativo non e' richiesta la conoscenza reciproca fra tutti gli associati, essendo sufficiente la consapevolezza e la volonta' di partecipare, assieme ad almeno altre due [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 18 dicembre 2017, n. 56398. In caso di interposizione fittizia di attività, l’interponente che pretenda la procura a vendere e la liquidazione della attività con l’integrale percezione del corrispettivo commette il reato di estorsione

In caso di interposizione fittizia di attività, l'interponente che pretenda la procura a vendere e la liquidazione della attività con l'integrale percezione del corrispettivo commette il reato di estorsione e [...]

Carica Altri Articoli