Opponibilità al terzo acquirente contratto di comodato dissimulante contratto di locazione
Articolo

Opponibilità al terzo acquirente contratto di comodato dissimulante contratto di locazione

Corte di Cassazione, civile, Ordinanza|4 dicembre 2023| n. 33727.

In tema di locazione, ove venga stipulato un contratto di comodato, dissimulante un contratto di locazione, quest'ultimo è opponibile al terzo acquirente ai sensi dell'art. 1599, comma 1, c.c. e al conduttore è consentito provare la simulazione, nei confronti sia della originaria parte locatrice che degli aventi causa, con prove testimoniali e per presunzioni, trattandosi di illiceità della locazione dissimulata per contrasto con norme imperative.

Ai fini della legittimazione a concedere un bene in locazione
Articolo

Ai fini della legittimazione a concedere un bene in locazione

Corte di Cassazione, civile, Ordinanza|3 ottobre 2023| n. 27910.

Ai fini della legittimazione a concedere un bene in locazione è sufficiente che il locatore ne abbia la disponibilità, sulla base di un rapporto giuridico che comprenda il potere di trasferirne al conduttore la detenzione o il godimento, di modo che il conduttore non può opporre al locatore la mancanza di titolarità di un diritto reale sulla cosa per sottrarsi all'adempimento degli obblighi nascenti dal contratto, rilevando la suddetta titolarità solo allorquando si controverta degli effetti del medesimo nei rapporti interni tra le parti, come nel caso in cui vi sia controversia fra il locatore e il terzo che si affermi proprietario dell'immobile e si debba decidere dei conseguenti effetti sul rapporto locativo

Locazione ad uso abitativo e la forma scritta “ad substantiam”
Articolo

Locazione ad uso abitativo e la forma scritta “ad substantiam”

Corte di Cassazione, civile, Ordinanza|21 luglio 2022| n. 22828. Locazione ad uso abitativo e la forma scritta “ad substantiam” In tema di contratti di locazione ad uso abitativo, la prescrizione di requisiti di validità ai sensi degli artt. 1, 2 e 14 della l. n. 431 del 1998 – cioè, la forma scritta “ad substantiam” –...

Locazione: il contratto, dalla natura sino alle figure affini
Articolo

Locazione: il contratto, dalla natura sino alle figure affini

  Locazione: il contratto, dalla natura sino alle figure affini Ultimo aggiornamento 4 settembre 2023   Nel presente contributo è stato analizzato, in primis, il contratto di locazione in senso generale, secondo la previsione codicistica, in seconda battuta, tale fattispecie, è stata sviscerata, soprattutto per quanto riguarda gli immobili urbani, nell’esposizione e applicazione delle leggi...

La ritardata consegna dell’immobile da parte del costruttore
Articolo

La ritardata consegna dell’immobile da parte del costruttore

Corte di Cassazione, civile, Sentenza 23 ottobre 2020, n. 23307. Nessuna penale può essere richiesta per la ritardata consegna dell’immobile da parte del costruttore, se la relativa clausola presente nel contratto preliminare non è stata riportata anche nel contratto definitivo. Sentenza 23 ottobre 2020, n. 23307 Data udienza 16 gennaio 2020 Tag/parola chiave: Vendita – Pattuizioni...

In caso di fallimento del conduttore
Articolo

In caso di fallimento del conduttore

Corte di Cassazione, sezione prima civile, Ordinanza 24 settembre 2020, n. 20041. In caso di fallimento del conduttore, il contratto di locazione immobili prosegue in capo alla curatela fallimentare, che subentra nei diritti e negli obblighi contrattuali fino a quando, esercitato il recesso, rimane tenuta alla restituzione della cosa locata – con la corresponsione dell’eventuale indennizzo...

Grava sul conduttore l’onere di verificare che le caratteristiche del bene
Articolo

Grava sul conduttore l’onere di verificare che le caratteristiche del bene

Corte di Cassazione, sezione terza civile, Ordinanza 22 giugno 2020, n. 12115. La massima estrapolata: Nei contratti di locazione relativi ad immobili destinati ad uso non abitativo, grava sul conduttore l’onere di verificare che le caratteristiche del bene siano adeguate a quanto tecnicamente necessario per lo svolgimento dell’attività che egli intende esercitarvi, nonché al rilascio delle...

Nelle controversie in materia di locazione in cui sia stato disposto il mutamento del rito
Articolo

Nelle controversie in materia di locazione in cui sia stato disposto il mutamento del rito

Corte di Cassazione, sezione terza civile, Ordinanza 9 marzo 2020, n. 6658. La massima estrapolata: Nelle controversie in materia di locazione in cui sia stato disposto il mutamento del rito da ordinario a speciale in primo grado, qualora l’appello venga erroneamente proposto con atto di citazione, non trova applicazione l’art. 436 c.p.c., che impone la notificazione...

L’eccezione di inadempimento per utilizzo parziale dell’immobile locato
Articolo

L’eccezione di inadempimento per utilizzo parziale dell’immobile locato

Corte di Cassazione, sezione sesta (terza) civile, Ordinanza|5 marzo 2020| n. 6143. La massima estrapolata: L’eccezione di inadempimento per utilizzo parziale dell’immobile locato deve essere giustificata dall’inutilizzabilità dell’appartamento. Il conduttore può avvalersene non solo per la totale inutilizzabilità, ma anche solo per un minore godimento dell’immobile locato, ma questo omesso versamento deve essere secondo buona fede....

La clausola contenente la rinuncia preventiva all’indennità di avviamento
Articolo

La clausola contenente la rinuncia preventiva all’indennità di avviamento

Corte di Cassazione, sezione civile, Ordinanza 26 febbraio 2020, n. 5127. La massima estrapolata: In tema di locazione di immobile ad uso non abitativo, la clausola contenente la rinuncia preventiva, da parte del conduttore, all’indennità di avviamento è nulla, ancorché sia stata pattuita a fronte della riduzione del canone, ai sensi dell’art. 79 della legge n....