guida in stato di ebbrezza

/Tag:guida in stato di ebbrezza

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, sentenza 26 gennaio 2018, n. 3856. Nei casi di guida alcolica l’elemento psicologico del reato non è escluso dall’assunzione di farmaci a elevata componente alcolica

Nei casi di guida alcolica l'elemento psicologico del reato non è escluso dall'assunzione di farmaci a elevata componente alcolica, essendo onere del conducente accertare la compatibilità dell'assunzione con la circolazione [...]

Corte di Cassazione, sezione terza penale, sentenza 18 dicembre 2017, n. 56272. In caso di annullamento parziale della sentenza, qualora siano rimesse al giudice del rinvio le questioni relative al riconoscimento di una circostanza aggravante (o attenuante)

In caso di annullamento parziale della sentenza, qualora siano rimesse al giudice del rinvio le questioni relative al riconoscimento di una circostanza aggravante (o attenuante) - che non costituiscono elementi [...]

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, sentenza 7 dicembre 2017, n. 54985. Il legislatore nel prevedere l’ipotesi di una revoca della pena sostituita ai sensi dell’articolo 186 comma 9 del codice della strada da parte del giudice, non ha legittimato implicitamente la possibilità di eseguire lavori di pubblica utilità prima della condanna definitiva

Il legislatore nel prevedere l'ipotesi di una revoca della pena sostituita ai sensi dell'articolo 186 comma 9 del codice della strada da parte del giudice, non ha legittimato implicitamente la [...]

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, sentenza 19 ottobre 2017, n. 48330. Se il giudice sostituisce al guidatore ubriaco il carcere con i lavori di pubblica utilità non può sospendergli la patente

Se il giudice sostituisce al guidatore ubriaco il carcere con i lavori di pubblica utilità non può sospendergli la patente. Sentenza 19 ottobre 2017, n. 48330 Data udienza 27 settembre [...]

Corte di Cassazione, sezione terza penale, sentenza 16 ottobre 2017, n. 47589. Non può essere applicata la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida a chi li abbia commessi con il foglio rosa

Non può essere applicata la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, per illeciti posti in essere con violazione delle norme sulla circolazione stradale, a chi li abbia [...]

Corte di Cassazione, sezione prima penale, sentenza 10 ottobre 2017, n. 46555. La revoca della sanzione sostitutiva del lavoro di pubblica utilita’

La revoca della sanzione sostitutiva del lavoro di pubblica utilita' puo' essere disposta soltanto in ipotesi di violazione degli obblighi connessi allo svolgimento del lavoro: sicche' va ritenuto illegittimo il [...]

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, sentenza 26 ottobre 2017, n. 49159. Non sussiste l’obbligo di rinnovare in sede di appello le dichiarazioni testimoniali rese in primo grado quando il giudice di appello, nel riformare la sentenza di assoluzione

Non sussiste l’obbligo di rinnovare in sede di appello le dichiarazioni testimoniali rese in primo grado quando il giudice di appello, nel riformare la sentenza di assoluzione, si limita solo [...]

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, sentenza 15 novembre 2017, n. 52148. La sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida non può essere disposta nei confronti di chi si sia posto alla guida di un veicolo per condurre il quale non è richiesta alcuna abilitazione

La sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, applicabile in relazione a illeciti posti in essere con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale, non può essere [...]

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, sentenza 8 novembre 2017, n. 50973. Valido l’alcoltest anche se dimostra che il valore alcolemico è ancora in fase ascendente

Se è ben vero che il decorso di un intervallo temporale di alcune ore tra la condotta di guida incriminata e l'esecuzione del test alcolemico rende necessario verificare, ai fini [...]

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, sentenza 14 settembre 2017, n. 42004. I molti precedenti penali non possono essere considerati una motivazione implicita sulla quale fondare il rifiuto dell’applicazione dell’articolo 131-bis

I molti precedenti penali non possono essere considerati una motivazione implicita sulla quale fondare il rifiuto dell'applicazione dell'articolo 131-bis sulla particolare tenuità del fatto in caso di guida in stato [...]

Carica Altri Articoli