consulenza tecnica

/Tag: consulenza tecnica

Corte di Cassazione, sezione sesta civile, ordinanza 25 ottobre 2017, n. 25249. Qualora nel corso del giudizio vengano espletate più consulenze tecniche in tempo diversi con risultati difformi

Qualora nel corso del giudizio vengano espletate più consulenze tecniche in tempo diversi con risultati difformi, il Giudice, quando intenda uniformarsi alla seconda consulenza, non può limitarsi ad una adesione [...]

Corte di Cassazione, sezione II civile, sentenza 16 febbraio 2017, n. 4191

Nell'ambito delle consulenze tecniche d'ufficio, i Ctu possono essere autorizzati dal giudice ad avvalersi di appositi ausiliari, destinati a svolgere un'attività strumentale a supporto dell'incarico ricevuto qualora se ne ravvisi [...]

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 25 novembre 2014, n. 24990. In tema di responsabilità da circolazione stradale, se è vero che i conducenti di veicoli in servizio di emergenza (polizia, ambulanza, vigili del fuoco), anche quando procedono previa attivazione del dispositivo acustico d’allarme (c.d. sirena), non sono comunque esonerati dal dovere di osservare la generale prudenza nell’approssimarsi ai crocevia, è altresì vero che la violazione di tale generale obbligo di prudenza non esonera gli altri conducenti dall’obbligo di arrestare immediatamente la marcia, non appena siano in grado di percepire la suddetta segnalazione di emergenza. (In applicazione di tale principio, la S.C. ha confermato la sentenza impugnata, che, pur avendo accertato una violazione del suddetto dovere generale di prudenza a carico del conducente di un veicolo dei vigili del fuoco, aveva attribuito in via presuntiva, ex art. 2054, comma secondo, cod. civ., una responsabilità paritaria al conducente del veicolo privato venuto a collisione col mezzo pubblico, per non avere provato di essersi tempestivamente arrestato alla prima percezione del suono del dispositivo acustico)

Suprema Corte di Cassazione sezione III sentenza 25 novembre 2014, n. 24990   Svolgimento del processo Con sentenza depositata l'8 gennaio 2011 la Corte di appello di Trento - sezione [...]

Corte di Cassazione, sezione II, sentenza 9 ottobre 2014, n. 21339. C.T.U.; ai fini dell’applicabilità della disposizione di cui all’art. 5 citato, occorre che il -basso di importanza e di difficoltà della prestazione, che la legge prescrive debba essere “eccezionale”, sia necessariamente maggiore rispetto a quello che deve essere compensato con l’attribuzione degli onorari nella misura massima. Ne consegue che è errata l’applicazione dell’aumento (che può essere anche parziale) predetto, qualora non sia stato attribuito il compenso massimo previsto dal decreto.

Suprema Corte di Cassazione sezione II sentenza 9 ottobre 2014, n. 21339 Svolgimento del processo 1) La controversia qui esaminata è venuta più volte all'esame di questa Corte. La sentenza [...]

Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 14 marzo 2014, n. 5995. L’eccezione di nullita’ della consulenza tecnica d’ufficio, dedotta per vizi procedurali inerenti alle operazioni peritali, avendo carattere relativo, resta sanata se non fatta valere nella prima istanza o difesa successiva al deposito, per tale intendendosi anche l’udienza successiva al deposito, nella quale il giudice nella quale il giudice abbia rinviato la causa per consentire l’esame della relazione, poiche’ la denuncia di detto inadempimento formale non richiede la conoscenza del contenuto della relazione

  Suprema Corte di Cassazione sezione VI ordinanza 14 marzo 2014, n. 5995 REPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE SOTTOSEZIONE 2 Composta [...]

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 12 marzo 2014, n. 5641. La consulenza tecnica d’ufficio disposta dal giudice di merito può superare quanto dichiarato dalle parti nella constatazione amichevole di incidente firmata al momento del sinistro

Suprema Corte di Cassazione sezione III sentenza 12 marzo 2014, n. 5641 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TERZA CIVILE Composta dagli Ill.mi [...]

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza n. 12990 del 24 maggio 2013. In tema di immissioni ex art. 844 c.c. derivante dal latrare dei cani, no alla ctu se non viene fornita la prova del danno per i ripetuti latrati del cane del vicino

Suprema Corte di Cassazione  sezione III sentenza n. 12990 del 24 maggio 2013 Svolgimento del processo M.D.T. convenne in giudizio dinanzi al Giudice di Pace di Rovereto N.C. e G.S. [...]

Corte di Cassazione, sezione, sentenza n. 12402 del 21 maggio 2013. Reato di diffamazione per l’avvocato che nella memoria difensiva qualifichi come “falsa” la Ctu

Suprema Corte di Cassazione sezione III civile sentenza n. 12402 del 21 maggio 2013   Svolgimento del processo Con sentenza in data 17.05.2006 n.3254, il Tribunale di Torino accoglieva la [...]

Corte di Cassazione, sezione II, sentenza n. 3964 del 18 febbraio 2013. Obbligo di motivazione per il compenso alto al C.T.U.

Suprema Corte di Cassazione sezione II sentenza n. 3964 del 18 febbraio 2013   Svolgimento del processo 1. - Il Tribunale di Bassano del Grappa in composizione monocratica, con provvedimento [...]

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza n. 2663 del 5 febbraio 2013. E’ ammessa la C.T.U. esplorativa se è l’unico strumento per accertare la verità

Suprema Corte di Cassazione sezione III sentenza n. 2663 del 5 febbraio 2013   Svolgimento del processo - Motivi della decisione 1. - R.M.L. conveniva in giudizio V.M. S. e [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza del 22 ottobre 2012, n. 18113. Con riguardo alla consulenza tecnica il giudice non può esimersi da una puntuale e dettagliata motivazione

  Suprema Corte di Cassazione sezione lavoro sentenza del 22 ottobre 2012, n. 18113 Svolgimento del processo Con sentenza del 9 agosto 2005 la Corte d’Appello di Bari ha confermato [...]