Sentenze – Ordinanze

/Sentenze - Ordinanze

In tema di misure di prevenzione patrimoniali, la cessione di un credito ipotecario, precedentemente insorto, successiva alla trascrizione di un provvedimento di sequestro o di confisca del bene sottoposto a garanzia

Corte di Cassazione, sezioni unite penali, Sentenza 3 luglio 2018, n. 29847. La massima estrapolata: In tema di misure di prevenzione patrimoniali, la cessione di un credito ipotecario, precedentemente insorto, [...]

La detenzione ed utilizzazione, nell’ambito di un’attivita’ libero professionale, di programmi per elaboratore privi di contrassegno SIAE

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 4 luglio 2018, n. 30047. La massima estrapolata: Mentre non integra il reato di cui alla L. 27 aprile 1941, n. 633, articolo [...]

Va qualificato come appello il ricorso del pubblico ministero contro la sentenza del G.u.p. di non luogo a procedere ex art. 425 cod. proc. pen.

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Ordinanza 28 giugno 2018, n. 29520. La massima estrapolata: Va qualificato come appello il ricorso del pubblico ministero contro la sentenza del G.u.p. di [...]

Rientra tra i poteri del giudice dell’esecuzione, adito per la rideterminazione della pena a seguito della dichiarazione di incostituzionalità dell’articolo 181, comma 1-bis, del Dlgs 42/2004, dichiarare l’estinzione per prescrizione del reato

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 2 luglio 2018, n. 29657. La massima estrapolata: Rientra tra i poteri del giudice dell'esecuzione, adito per la rideterminazione della pena a seguito [...]

Il principio della netta separazione tra criteri soggettivi di prequalificazione e criteri di aggiudicazione della gara debba essere interpretato cum grano salis nelle procedure relative ad appalti di servizi,

Consiglio di Stato, sezione terza, Sentenza 12 luglio 2018, n. 4283. La massima estrapolata: Il principio della netta separazione tra criteri soggettivi di prequalificazione e criteri di aggiudicazione della gara [...]

La colpa dell’amministrazione deve essere individuata nella violazione dei canoni di imparzialità, correttezza e buona amministrazione, ovvero in negligenza, omissioni o errori interpretativi di norme da ritenersi non scusabili.

Consiglio di Stato, sezione quinta, Sentenza 19 luglio 2018, n. 4381. La massima estrapolata: La colpa dell'amministrazione deve essere individuata nella violazione dei canoni di imparzialità, correttezza e buona amministrazione, [...]

Carica Altri Articoli