danno non patrimoniale

/Tag:danno non patrimoniale

Le componenti del danno non patrimoniale, inteso come lesione di diritti costituzionalmente tutelati, risultano, da una parte, quella morale (e cioe’ la sofferenza interiore), dall’altra, quella dinamico-relazionale (consistente nella significativa e grave alterazione delle condizioni di vita quotidiane).

Corte di Cassazione, sezione terza civile, ordinanza 23 marzo 2018, n. 7249. Le componenti del danno non patrimoniale, inteso come lesione di diritti costituzionalmente tutelati, risultano, da una parte, quella [...]

Pubblicato da | 2018-04-11T14:41:11+00:00 16 aprile 2018|Sentenze - Ordinanze|0 Commenti

Corte di Cassazione, sezione terza civile, ordinanza 17 gennaio 2018, n. 907. Il danno non patrimoniale da uccisione del congiunto

Il danno non patrimoniale da uccisione del congiunto, quale tipico danno - conseguenza non coincide con la lesione dell'interesse (ovvero non e' in re ipsa) e come tale deve essere [...]

Corte di Cassazione, sezione sesta civile, ordinanza 10 gennaio 2018, n. 392. Se il giudice di merito ha liquidato il danno non patrimoniale da lesione della salute senza applicare i criteri c.d. “milanesi”, la ricorribilità per cassazione della sentenza d’appello è subordinata a due condizioni

Se il giudice di merito ha liquidato il danno non patrimoniale da lesione della salute senza applicare i criteri c.d. "milanesi", la ricorribilità per cassazione della sentenza d'appello è subordinata [...]

Corte di Cassazione, sezione terza civile, sentenza 13 ottobre 2017, n. 24075. In ordine all’adeguamento personalizzato del risarcimento per il danno non patrimoniale

Nell'adeguamento personalizzato del risarcimento per il danno non patrimoniale, il Giudice di merito non potra' limitarsi a liquidare la componente "sofferenza soggettiva", cumulativamente al danno cd. biologico, mediante applicazione automatica [...]

Corte di Cassazione, sezione terza civile, sentenza 21 settembre 2017, n. 21939. Ai fini della personalizzazione del danno patrimoniale

Ai fini della personalizzazione del danno patrimoniale il giudice deve far emergere nella motivazione le particolarità del caso esaminato utili a superare le conseguenze ordinarie già previste e forfettizzate con [...]

Corte di Cassazione, sezione II civile, ordinanza 28 agosto 2017, n. 20445

Il danno non patrimoniale conseguente a immissioni illecite e' risarcibile indipendentemente dalla sussistenza di un danno biologico documentato, quando sia riferibile alla lesione del diritto al normale svolgimento della vita [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 6 luglio 2017, n. 16659

Il danno alla reputazione sociale che deriva all'azienda da un'errata segnalazione alla centrale rischi della Banca d'Italia può essere provato anche per presunzioni. Suprema Corte di Cassazione sezione III civile [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 19 maggio 2017, n. 12603

La perdita di una persona cara implica necessariamente una sofferenza morale, la quale non costituisce un danno autonomo, ma rappresenta un aspetto - del quale tenere conto, unitamente a tutte [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, ordinanza 12 maggio 2017, n. 11777

Nella quantificazione del danno patrimoniale non si può ripetere una somma maggiore in relazione a future e presunte minori capacità reddittuali. Infatti occorre la prova di tale incidenza decrementativa e [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 28 marzo 2017, n. 7881

Nella liquidazione equitativa del danno non patrimoniale il giudice deve indicare il parametro di quantificazione che intende adottare per operare la quantificazione che deve di preferenza essere individuata nelle tabelle [...]

Carica Altri Articoli