Cassazione civile 2011

Corte di Cassazione, sezione VI civile, sentenza 11 maggio 2017, n. 11702

Il solo fatto che un conducente goda del diritto di precedenza non lo esenta dall’obbligo consistente nell’usare la dovuta attenzione nell’attraversamento di un incrocio anche in relazione a pericoli derivanti [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite, ordinanza 30 dicembre 2011, n. 30786. Il rapporto tra consulente tecnico e pubblico ministero è equiparabile al rapporto di servizio tra dipendente e pubblica amministrazione, in quanto il professionista, coadiuvando il giudice penale, concorre nell’esercizio della funzione giudiziaria.

  SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONI UNITE CIVILI Ordinanza 30 dicembre 2011, n. 30786 Svolgimento del processo 1.- In esito ad indagini penali svolte dalla Procura della Repubblica di Milano, [...]

Corte di Cassazione, Sezione II, sentenza 23 novembre 2011, n. 24723. L’attività per la quale è prevista l’ammissione a spese dello Stato è soltanto quella giudiziale.

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE II CIVILE Sentenza 23 novembre 2011, n. 24723 Svolgimento del processo 1. La Corte di appello di Torino, con provvedimento del 13 luglio 2006, rigettava [...]

Pubblicato da |2018-08-09T12:28:35+00:009 marzo 2012|Cassazione civile 2011, Sentenze - Ordinanze|0 Commenti

Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 17 ottobre 2011, n. 21400. Anche in tema di provvedimento di diniego dell’ammissione, o di revoca dell’ammissione provvisoria al richiesto patrocinio a spese dello Stato, è ammissibile il ricorso per cassazione avverso il provvedimento emesso dal capo dell’Ufficio.

La massima Per le opposizioni ai provvedimenti adottati dal giudice penale per negare l'ammissione al patrocinio, l'art. 99 d.P.R. 115/2002 espressamente disciplina il ricorso al Capo dell'Ufficio, anche contemplando il [...]

Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 17 ottobre 2011, n. 21370. Pure nell’ipotesi ove se il destinatario di una notifica si è trasferito presso una casa per anziani, la notifica può essere eseguita validamente presso la sua abitazione

  SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE VI CIVILE Ordinanza  17 ottobre 2011, n. 21370 Osservato in fatto che nel corso del giudizio di primo grado dinanzi al Tribunale di Venezia, [...]

Corte di Cassazione, sezione II, sentenza 23 settembre 2011, n. 19494. Ai fini della sussistenza dell’obbligazione risarcitoria del venditore per i vizi del bene venduto non è necessario provare la sua mala fede, ma è sufficiente che egli non riesca a dimostrare di non aver potuto, senza colpa, averne conoscenza.

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE II CIVILE Sentenza 23 settembre 2011, n. 19494 Svolgimento del processo G.M. e P.P., premesso di avere acquistato da C.A.M. un'autovettura usata per il prezzo [...]

Carica Altri Articoli