recesso

/Tag: recesso

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 8 marzo 2017, n. 5800

In ordine ad un contratto di concessione per vendita di autoveicoli valida la clausola pattizia che consente a ciascuna delle parti di recedere dal contratto con preavviso di dodici mesi [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 2 settembre 2016, n. 17539

Illegittimo il licenziamento di un agente quando l'azienda faccia di tutto per complicargli la programmazione lavorativa   Suprema Corte di Cassazione sezione lavoro sentenza 2 settembre 2016, n. 17539 REPUBBLICA [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite, sentenza 3 giugno 2013, n. 13905. Diritto di recesso previsto a favore dell’investitore per i contratti conclusi fuori sede e la connessa sanzione della nullità

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONI UNITE CIVILI Sentenza 3 giugno 2013, n. 13905   Svolgimento del processo Con atto notificato il 26 maggio 2005 il sig. B.S. citò in giudizio [...]

Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 22 aprile 2013, n. 9662. Durata molto lunga della Srl (termine al 2100) equivale ad indeterminata e può determinare il recesso del socio

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE I CIVILE Sentenza  22 aprile 2013, n. 9662 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE PRIMA CIVILE Composta dagli [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 4 giugno 2013 n. 14016. La previsione della possibilità di recesso ad nutum del cliente nel contratto di prestazione d’opera intellettuale

Il testo integrale   Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 4 giugno 2013 n. 14016[1] Dopo un iniziale contrasto degli anni ottanta, si è oramai definitivamente consolidato il principio, che [...]

Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 20 marzo 2013 n. 6873. Anche nell’appalto continuativo o periodico di servizi, sia pubblico che privato, trova applicazione l’art. 1671 cod. civ., in tema di recesso unilaterale del committente, recesso che costituisce esercizio di un diritto potestativo

Il testo integrale   Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 20 marzo 2013 n. 6873[1] Anche nell’appalto continuativo o periodico di servizi, sia pubblico che privato, trova applicazione l’art. 1671 [...]

Corte di Cassazione, sezione VI, sentenza del 7 novembre 2012, n. 19265. Nel contratto di prestazione d’opera per un intervento di chirurgia estetica qualora il cliente recede non deve pagare nulla

  Suprema Corte di Cassazione  sezione VI sentenza del 7 novembre 2012, n. 19265 Premesso in fatto È stata depositata in cancelleria la seguente relazione: “con la sentenza impugnata il [...]

Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 24 novembre 2011, n. 24841. In tema di adempimento contrattuale, la parte adempiente che abbia agito richiedendo l’esecuzione del contratto in forma specifica, ha la facoltà di invocare, in sostituzione dell’originaria pretesa, la facoltà di recesso ai sensi dell’art. 1385 comma 2 c.c.

La massima In tema di adempimento contrattuale, la parte adempiente che abbia agito richiedendo l'esecuzione del contratto in forma specifica, ha la facoltà di invocare, in sostituzione dell'originaria pretesa, la [...]

Corte di Cassazione, sezione II, sentenza 16 marzo 2011, n. 6191. Inammissibile la modificazione in appello della domanda di risoluzione e risarcimento del danno in domanda di recesso, in quanto quest’ultima costituisce domanda nuova

Corte di cassazione - Sezione II civile - sentenza 16 marzo 2011 n. 6191. Inammissibile la modificazione in appello della domanda di risoluzione e risarcimento del danno in domanda di [...]