Presidente ROTUNDO Vincenzo

/Tag:Presidente ROTUNDO Vincenzo

La mancata assunzione di una prova decisiva – quale motivo di impugnazione per cassazione – puo’ essere dedotta solo in relazione ai mezzi di prova di cui sia stata chiesta l’ammissione a norma dell’articolo 495 c.p.p., comma 2

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, Sentenza 10 maggio 2018, n. 20837. Le massime estrapolate: La mancata assunzione di una prova decisiva - quale motivo di impugnazione per cassazione - [...]

In tema di calunnia, la consapevolezza da parte del denunciante dell’innocenza della persona accusata e’ esclusa solo quando la supposta illiceita’ del fatto denunciato sia ragionevolmente fondata su elementi oggettivi

Corte di cassazione, sezione sesta penale, Sentenza 10 maggio 2018, n. 20833. Le massime estrapolate: In tema di calunnia, la consapevolezza da parte del denunciante dell'innocenza della persona accusata e' [...]

La turbata libertà degli incanti scatta, oltre che per l’impedimento della gara, anche quando con una condotta minacciosa fraudolenta o collusiva si influisce sulla normale procedura.

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, Sentenza 10 maggio 2018, n. 20832 La massima estrapolata La turbata libertà degli incanti scatta, oltre che per l'impedimento della gara, anche quando con [...]

In tema di misure cautelari personali il pericolo di reiterazione del reato di cui all’articolo 274 c.p.p., comma 1, lettera c), deve essere non solo concreto fondato cioe’ su elementi reali e non ipotetici – ma anche attuale

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, Sentenza 10 maggio 2018, n. 20841. La massima estrapolata: In tema di misure cautelari personali il pericolo di reiterazione del reato di cui all'articolo [...]

L’obbligo di fornire i mezzi di sussistenza in favore del figlio minore sussiste anche quando vi provveda in tutto o in parte l’altro genitore ovvero terze persone

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, Sentenza 10 maggio 2018, n. 20835. La massima estrapolata: L'obbligo di fornire i mezzi di sussistenza in favore del figlio minore sussiste anche quando [...]

L’estraneo alla Pubblica amministrazione concorre nella rivelazione di segreti d’ufficio se non si limita a ricevere la notizia che deve rimanere segreta, ma istiga o induce il pubblico ufficiale a rivelarla

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, sentenza 4 maggio 2018, n. 19497. L'estraneo alla Pubblica amministrazione concorre nella rivelazione di segreti d'ufficio se non si limita a ricevere la notizia [...]

Carica Altri Articoli