Presidente BLAIOTTA Rocco Marco

/Tag:Presidente BLAIOTTA Rocco Marco

La causa di non punibilita’ per particolare tenuità del fatto puo’ essere dichiarata dalla Corte di cassazione quando i presupposti per la sua applicazione siano immediatamente rilevabili dagli atti

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 8 maggio 2018, n. 20096 La massima estrapolata La causa di non punibilita' per particolare tenuità del fatto puo' essere dichiarata dalla Corte [...]

Il rapporto di causalita’ tra la condotta omissiva del garante della normativa antinfortunistica e l’evento lesivo

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 8 maggio 2018, n. 20103 Le massime estrapolate Il rapporto di causalita' tra la condotta omissiva del garante della normativa antinfortunistica e l'evento [...]

L’ambito applicativo dell’articolo 276 c.p.p., comma 1 ter. La locuzione “fatto di lieve entita’” allude evidentemente a violazioni di modesto rilievo e significato, ovvero a quelle che non siano in grado di smentire la precedente valutazione di idoneita’ della misura degli arresti domiciliari a tutelare le esigenze cautelari del caso concreto.

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, sentenza 22 marzo 2018, n. 13348. Le modifiche apportate dalla L. n. 47 del 2015, articolo 5, hanno temperato il rigido automatismo previsto nell'articolo [...]

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, sentenza 7 marzo 2018, n. 10402. Il gip deve valutare la fondatezza delle ragioni del dissenso espresse dalla parte “offesa” nel corso del contraddittorio nell’ambito dell’udienza camerale.

Il gip deve valutare la fondatezza delle ragioni del dissenso espresse dalla parte “offesa” nel corso del contraddittorio nell'ambito dell'udienza camerale. Fermo restando che il contenuto dell'opposizione alla richiesta di [...]

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, sentenza 7 marzo 2018, n. 10416. Sono i mezzi fraudolenti utilizzati nell’evasione fiscale che determinano la differenza tra una fattispecie penalmente rilevante e una condotta abusiva non più perseguibile.

Sono i mezzi fraudolenti utilizzati nell’evasione fiscale che determinano la differenza tra una fattispecie penalmente rilevante e una condotta abusiva non più perseguibile. Il giudice non può mantenere il sequestro [...]

Carica Altri Articoli