Consiglio di Stato, sezione quinta, sentenza 4 gennaio 2018, n. 51. Atti e provvedimenti riferiti a lotti distinti, che siano stati adottati dalla medesima stazione appaltante nell’ambito di una stessa procedura d’appalto, possono essere impugnati con ricorso cumulativo se le contestazioni sono dirette nei confronti dei segmenti procedurali comuni

6

Atti e provvedimenti riferiti a lotti distinti, che siano stati adottati dalla medesima stazione appaltante nell’ambito di una stessa procedura d’appalto, possono essere impugnati con ricorso cumulativo se le contestazioni sono dirette nei confronti dei segmenti procedurali comuni (il bando, il disciplinare di gara, la composizione della commissione aggiudicatrice, e così via), riconoscendosi, in tal caso, la connessione procedimentale e funzionale.

Sentenza 4 gennaio 2018, n. 51
Data udienza 21 dicembre 2017

REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Consiglio di Stato
in sede giurisdizionale
Sezione Quarta
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 6561 del 2015, proposto da:
Ministero della giustizia, in persona del Ministro in carica p.t, rappresentato e difeso per legge dall’Avvocatura generale dello Stato, presso cui domicilia in Roma alla via (…)
contro
Lu. Su., non costituito in giudizio;
per la riforma
della sentenza del T.a.r. per il Lazio – Roma – Sezione III, n. 9420 del 14 luglio 2015, concernente mancata ammissione alla prova orale dell’esame di abilitazione all’esercizio della professione di avvocato.
Visti il ricorso in appello e i relativi allegati;
Viste le memorie difensive;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nell’udienza pubblica del giorno 21 dicembre 2017 il Cons. Giovanni Sabbato e udito l’avv.to dello Stato Gu.;
Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.

[…segue pagina successiva]