Diritto Fallimentare

//Diritto Fallimentare

Il credito del professionista per le attività strumentali all’accesso al concordato preventivo, è prededucibile, anche se sorto prima dell’inizio della procedura e se la domanda di concordato non ha successo.

Corte di Cassazione, sezione prima civile, ordinanza 30 marzo 2018, n. 7974. Il credito del professionista per le attività strumentali all'accesso al concordato preventivo, è prededucibile, anche se sorto prima [...]

Ai fini dell’esdebitazione occorre sempre valutare il comportamento del debitore, in particolare la cooperazione prestata agli organi della procedura, l’aver evitato comportamenti ostruzionistici intesi a ritardare il suo svolgimento, il non avere contravvenuto all’obbligo di consegna al curatore della consegna della corrispondenza, il non avere beneficiato di altra esdebitazione negli ultimi dieci anni, il non aver distratto l’attivo e infine il non aver aggravato il dissesto attraverso il ricorso abusivo al credito

Corte di Cassazione, sezione prima civile, ordinanza 27 marzo 2018, n. 7550. Ai fini dell’esdebitazione occorre sempre valutare il comportamento del debitore, in particolare la cooperazione prestata agli organi della [...]

In tema di omesso versamento IVA, l’ammissione alla procedura di concordato preventivo, seppure antecedente alla scadenza del termine previsto per il versamento dell’imposta, non esclude il reato previsto dal Decreto Legislativo 10 marzo 2000, n. 74, articolo 10 ter

Corte di Cassazione, sezione terza penale, sentenza 23 marzo 2018, n. 13744. In tema di omesso versamento IVA, l'ammissione alla procedura di concordato preventivo, seppure antecedente alla scadenza del termine [...]

Ammissibilita’ del ricorso, riguardante una decisione che, in quanto avente carattere definitivo ed incidente su un diritto soggettivo, e’ impugnabile in sede di legittimita’ ai sensi dell’articolo 111 Cost.

Corte di Cassazione, sezione prima civile, ordinanza 27 marzo 2018, n. 7549. Ammissibilita' del ricorso, riguardante una decisione che, in quanto avente carattere definitivo ed incidente su un diritto soggettivo, [...]

Bancarotta fraudolenta. Il reato di bancarotta fraudolenta per distrazione e’ reato di pericolo e non e’ dunque necessario, per la sua sussistenza, la prova che la condotta abbia causato un effettivo pregiudizio ai creditori

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, sentenza 22 marzo 2018, n. 13407. Poiche' l'imprenditore e' posto dal nostro ordinamento in una posizione di garanzia nei confronti dei creditori, i quali [...]

In tema di reati fallimentari, la responsabilita’ del liquidatore. Il liquidatore è investito del potere di rappresentare la società non dal momento della sua nomina (assembleare o giudiziale) ma dalla data dell’iscrizione nel registro delle imprese

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, sentenza 22 marzo 2018, n. 13400. In tema di reati fallimentari, la responsabilita' del liquidatore. Il liquidatore è investito del potere di rappresentare la [...]

In caso di fallimento il rapporto di lavoro, pur essendo formalmente in essere, non è automaticamente proseguito e difettando così l’esecuzione della prestazione lavorativa, non vi è obbligo da parte della procedura di corrispondere al lavoratore la retribuzione maturata.

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 23 marzo 2018, n. 7308. In caso di fallimento il rapporto di lavoro, pur essendo formalmente in essere, non è automaticamente proseguito e difettando [...]

Nel giudizio promosso dal curatore del fallimento del creditore per ottenere l’adempimento di obbligazioni assunte dal convenuto verso il fallito, la quietanza, che il debitore assuma essergli stata rilasciata all’atto del pagamento del creditore, non puo’ produrre, nei confronti del curatore, gli effetti di confessione stragiudiziale

Corte di Cassazione, sezione sesta civile, ordinanza 1 marzo 2018, n. 4842. Gli effetti di una dichiarazione avente valore di confessione stragiudiziale si producono se e nei limiti in cui [...]

L’ipotesi di bancarotta fraudolenta patrimoniale prevista dall’articolo 223, comma 2, n. 2, L.F.

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, sentenza 15 marzo 2018, n. 11956. L'ipotesi di bancarotta fraudolenta patrimoniale prevista dall'articolo 223, comma 2, n. 2, L.F. incrimina le condotte dell'amministratore (di [...]

Il giudice fallimentare, nel valutare la fattibilita’ del piano, necessariamente compie un controllo della idoneita’ della proposta a raggiungere il risultato che si propone.

Corte di Cassazione, sezione prima civile, ordinanza 20 marzo 2018, n. 6924. Il giudice fallimentare, nel valutare la fattibilita' del piano, necessariamente compie un controllo della idoneita' della proposta a [...]

Carica Altri Articoli