procedimento di ottemperanza

/Tag:procedimento di ottemperanza

Consiglio di Stato, sezione V, sentenza 19 maggio 2016, n. 2089

Deve considerarsi illegittimo un diniego di concessione edilizia, fondato sulla carenza di un piano attuativo pur prescritto dal piano regolatore, qualora l'area interessata dal progetto risulti urbanizzata e l'Amministrazione denegante [...]

Consiglio di Stato, sezione IV, sentenza 7 aprile 2015, n. 1772. Il titolo per l’azione d’ottemperanza dinanzi al Giudice amministrativo è costituito dal giudicato e non dalla sentenza di condanna provvisoriamente esecutiva. Pertanto, è il giudicato che deve essere notificato nel rispetto del termine dilatorio di legge

Consiglio di Stato sezione IV sentenza 7 aprile 2015, n. 1772 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL CONSIGLIO DI STATO IN SEDE GIURISDIZIONALE SEZIONE QUARTA ha pronunciato la [...]

Consiglio di Stato, sezione V, sentenza 17 novembre 2014, n. 5627. L’appello nei confronti di una sentenza resa in sede di giudizio di ottemperanza va proposto entro il termine decadenziale dimidiato di tre mesi dalla pubblicazione della sentenza impugnata, così come previsto dal combinato disposto degli artt. 87, comma 3, e 92, comma 3, c.p.a., pena l’irricevibilità per tardività. A seguito delle modifiche apportate all’art. 87 comma 3, c.p.a. dal D.Lgs. n. 195/2011, appare chiaro che nel rito dell’ottemperanza, l’eccezione alla regola generale del dimezzamento dei termini processuali è circoscritta al solo giudizio di primo grado (e vale solo per il ricorso introduttivo, quello incidentale, e per i motivi aggiunti). Non vi è spazio per la rimessione in termini per errore scusabile

Consiglio di Stato sezione V sentenza 17 novembre 2014, n. 5627 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL CONSIGLIO DI STATO IN SEDE GIURISDIZIONALE SEZIONE QUINTA ha pronunciato la [...]

Consiglio di Stato, sezione III, sentenza 28 ottobre 2014, n. 5334. E’ tardivo il gravame proposto avverso la pronuncia emessa all’esito del giudizio per ottemperanza, mai notificata all’appellante, entro sei mesi dalla pubblicazione della stessa. Il termine lungo per proporre appello contro le sentenze rese in sede di ottemperanza, infatti, è di tre mesi, perché soggiace alla dimidiazione dei termini prevista dal combinato disposto degli artt. 114, comma 9, 92, comma 1, e 87, comma 3, c.p.a., seguendo il procedimento di ottemperanza il rito camerale

Consiglio di Stato sezione III sentenza 28 ottobre 2014, n. 5334 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL CONSIGLIO DI STATO IN SEDE GIURISDIZIONALE SEZIONE TERZA ha pronunciato la [...]

Consiglio di Stato, sezione IV, sentenza 9 settembre 2014, n. 4554. Non sono dovute le spese sostenute dalla parte in relazione ad adempimenti tipici della procedura esecutiva civile che non era necessario attivare rispetto al promuovimento del giudizio di ottemperanza necessario per ottenere in via amministrativa il pagamento di quanto spettante

Consiglio di Stato sezione IV sentenza 9 settembre 2014, n. 4554   REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL CONSIGLIO DI STATO IN SEDE GIURISDIZIONALE SEZIONE QUARTA ha pronunciato [...]