parte offesa

/Tag: parte offesa

Corte di Cassazione, sezione III, penale, sentenza 14 settembre 2016, n. 38141

L’inammissibilità dell’opposizione può essere dichiarata dal GIP quando le indagini suppletive su cui si fonda non sono pertinenti e rilevanti, senza anticipare valutazioni di merito. Nel valutare l’ammissibilità dell’opposizione della [...]

Corte di Cassazione, sezione VI, sentenza 30 ottobre 2015, n. 43943. La tardività della denuncia per maltrattamenti contro familiari e conviventi non esclude l’attendibilità delle accuse; le persone offese nei reati commessi nell’ambito familiare sono spesso restie ad esternare le vicende subite a causa sia dei sentimenti contrastanti che provano per il maltrattante sia della possibile dipendenza psicologica ed economica dal partner.

Suprema Corte di Cassazione sezione VI sentenza 30 ottobre 2015, n. 43943 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA PENALE Composta dagli Ill.mi [...]

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 11 febbraio 2015, n. 6197. Nell’ipotesi in cui la persona offesa sia una persona giuridica. L’art. 337 comma 3 cod.proc. pen. richiede invero che la dichiarazione di querela proposta dal legale rappresentante di una persona giuridica, di un ente o di una associazione debba contenere la indicazione specifica della fonte dei poteri di rappresentanza. Non è sufficiente un generico mandato a proporre querela, perché in tal caso si violerebbe il requisito della specificità richiesto dall’art. 122 c.p.p., essendo invece necessario indicare nella procura tutti gli elementi utili alla individuazione della volontà del mandante al momento del rilascio della procura speciale preventiva (è, dunque, necessario che il mandante precisi almeno per quali tipologie di reati intende che venga proposta querela o in quali particolari situazioni il mandatario debba opportunamente attivarsi

Suprema Corte di Cassazione sezione III sentenza 11 febbraio 2015, n. 6197 Ritenuto in fatto 1. La Corte di Appello di Lecce, con sentenza del 4.10.2013, in parziale riforma della [...]