locazione ad uso diverso

/Tag: locazione ad uso diverso

Corte di Cassazione, sezione terza civile, sentenza 16 ottobre 2017, n. 24278. Il contratto avente a oggetto il trasferimento, verso corrispettivo, dello studio professionale ad altro soggetto, intenzionato a proseguire l’attività avvalendosi del complesso dei beni, materiali e immateriali, appartenenti al proprio dante causa

In tema di locazioni a uso diverso dall'abitativo, nelle ipotesi in cui non è configurabile una prevalenza del momento organizzativo e la persona del professionista rimane predominante, è validamente stipulato, [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 21 giugno 2017, n. 15348

In tema di locazione ad uso non abitativo, l'articolo 36 Legge locaz. - che prevede la responsabilita' sussidiaria del cedente dell'azienda, in caso di inadempimento del cessionario - si applica [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite civili, ordinanza 15 giugno 2017, n. 14861

Il paradigma dell'interpretazione conforme a Costituzione impone di propendere per l'interpretazione estensiva della L. n. 431 del 1998, articolo 14, comma 4, che vuole abrogato la L. n. 392 del [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 28 aprile 2017, n. 10498

In tema di locazione immobiliare ad uso non abitativo, la mancata registrazione del contratto, prevista dall’art. 1, comma 346, della l. n. 311 del 2004, ne determina la nullità ex [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 4 aprile 2017, n. 8669

Nelle locazioni ad uso diverso da quello abitativo ogni pattuizione avente ad oggetto non già l’aggiornamento del corrispettivo ai sensi dell'art. 32 della legge n. 392 del 1978, ma veri [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 28 febbraio 2017, n. 5039

L'affinità tra l'attività esercitata nell'immobile locato dal conduttore uscente e quella intrapresa dal conduttore entrante, va accertata non già in base al contenuto oggettivo dei servizi o prodotti offerti al [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 2 febbraio 2017, n. 2702

Il conduttore non può chiedere l’applicazione dell’equo canone se l’immobile affittato a uso abitativo è adibito, di fatto, a esigenze abitative di natura transitoria. In materia di locazione, infatti, l’indagine [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 14 febbraio 2017, n.3795

Cessato il contratto di locazione relativo ad un immobile ad uso diverso da quello abitativo a seguito di convalida della licenza intimata dal locatore, questi non ha interesse a far [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 27 settembre 2016, n. 18983

In tema di locazione, il conduttore ha l’obbligo di servirsi del bene locato per l’uso determinato in contratto dovendosi escludere che il godimento del bene possa estendersi oltre l’ambito delle [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 27 settembre 2016, n. 18987

Non e' rinvenibile un potere di autotutela del credito da parte del conduttore che, a fronte dell'inadempimento del locatore, decida di non corrispondere i canoni dovuti. In altri termini, al [...]

Corte di Cassazione, sezione III civile, sentenza 27 settembre 2016, n. 18991

In riferimento alla clausola risolutiva espressa prevista in un contratto di locazione, la tolleranza del locatore nel ricevere il canone oltre il termine stabilito la rende inoperante, ma la clausola [...]

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 20 gennaio 2016, n. 890. Il conduttore di un immobile affittato ad uso commerciale può formulare una offerta formale di restituzione condizionata al pagamento dell’indennità di avviamento senza dover più corrispondere il canone di locazione una volta consegnato l’immobile al sequestratario

Suprema Corte di Cassazione sezione III sentenza 20 gennaio 2016, n. 890 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TERZA CIVILE Composta dagli Ill.mi [...]

Carica Altri Articoli