immigrazione

/Tag: immigrazione

Corte di Cassazione, sezione prima penale, sentenza 7 dicembre 2017, n. 55029. Scatta l’aggravante dell’impiego di un servizio internazionale di trasporto per chi fa entrare illegalmente in Italia clandestini portandoli a bordo della sua auto

Scatta l'aggravante dell'impiego di un servizio internazionale di trasporto per chi fa entrare illegalmente in Italia clandestini portandoli a bordo della sua auto imbarcata in un traghetto di linea Sentenza [...]

Corte di Cassazione, sezione sesta civile, ordinanza 14 novembre 2017, n. 26921. Protezione internazionale a quei cittadini extracomunitari gay qualora l’omosessualità sia reato nel paese di origine

Protezione internazionale a quei cittadini extracomunitari gay qualora l'omosessualità sia reato nel paese di origine Ordinanza 14 novembre 2017, n. 26921 Data udienza 28 settembre 2017 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME [...]

Corte di Cassazione, sezione sesta civile, ordinanza 31 agosto 2017, n. 20660. Immigrazione. Permesso di soggiorno e ritardo nella richiesta

Il ritardo nella richiesta del permesso di soggiorno non giustifica di per sé l'espulsione. Ordinanza 31 agosto 2017, n. 20660 Data udienza 7 aprile 2017 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL [...]

Corte di Cassazione, sezione I penale, sentenza 31 marzo 2017, n. 16412

Integra il reato di cui all'articolo 13 del D.Lgs.  286/1998 (Espulsione amministrativa) la condotta dello straniero extracomunitario che, espulso con divieto di rientrare nel territorio dello Stato, trasgredisca facendo rientro [...]

Corte di cassazione, sezione I, sentenza 18 giugno 2015, n. 25848. Le garanzie previste dall’art. 103 c.p.p. sono previste a favore del difensore in forza di specifico mandato conferitogli nelle forme di legge e non sono per la tutela personale e privilegiata del soggetto esercente la professione legale, essendo essenzialmente apprestate in funzione di garanzia del diritto di difesa dell’imputato

Suprema Corte di Cassazione sezione I sentenza 18 giugno 2015, n. 25848   REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE PRIMA PENALE Composta dagli [...]

Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 18 giugno 2015, n. 25848. Le garanzie previste dall’art. 103 cod. proc. pen., non sono volte alla tutela personale e privilegiata del soggetto esercente la professione legale, ma sono previste a favore di colui che riveste la qualità di difensore in forza di specifico mandato conferitogli nelle forme di legge, essendo essenzialmente apprestate in funzione di garanzia dei diritto di difesa dell’imputato; pertanto, esse non possono trovare applicazione qualora gli atti di cui all’art. 103 cod. proc. pen. ( ispezioni, perquisizioni, sequestri) debbano essere compiuti nei confronti di esercente la professione legale sottoposto ad indagine e non siano attinenti all’oggetto di alcuna difesa

Suprema Corte di Cassazione sezione I sentenza 18 giugno 2015, n. 25848 Ritenuto in fatto In data 3.6.2014 veniva data esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dai Giudice [...]

Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 25 marzo 2015, n. 5926. Qualora vi siano indicazioni che cittadini stranieri o apolidi, presenti ai valichi di frontiera in ingresso nel territorio nazionale, desiderino presentare una domanda di protezione internazionale, le autorità competenti hanno il dovere di farlo, garantendo altresì servizi di interpretariato nella misura necessaria per agevolare l’accesso alla procedura di asilo, a pena di nullità dei conseguenti decreti di respingimento e trattenimento

Suprema Corte di Cassazione sezione VI ordinanza 25 marzo 2015, n. 5926 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE SOTTOSEZIONE 1 Composta [...]

Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 5 gennaio 2015, n. 5. Siccome non è stata ancora esercitata, la delega al Governo (contenuta nella legge 67/2014) volta ad abrogare, rendendolo un illecito amministrativo, il reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio italiano, non è idonea a scriminare le condotte che dunque restano sanzionabili

Suprema Corte di Cassazione sezione I sentenza 5 gennaio 2015, n. 5 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE PRIMA PENALE Composta dagli Ill.mi [...]