Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 4 febbraio 2013 n. 2500. Il condomino che compie una sopraelevazione non può sostituire al tetto un terrazzo da destinare a uso esclusivo perché sottrae un bene comune all’uso stabilito

4

Condominio lastrico solare

 

Il testo integrale

 www.studiodisa.it

Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 4 febbraio 2013 n. 2500[1]

La sopraelevazione è ravvisabile solo in presenza di un intervento edificatorio che comporti lo spostamento in alto della copertura del fabbricato, del tetto o del lastrico solare, in modo da interessare la colonna d’aria sovrastante lo stabile.

 


[1] Testo scaricabile e consultabile dal portale giuridico del Sole24Ore – Guida al Diritto
http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/civile/civile/sentenzeDelGiorno/2013/02/chi-realizza-una-sopraelevazione-non-puo-appropriarsi-di-una-porzione-di-tetto-comune.html

 Archivio sentenze ordinanze

 sentenze-ordinanze/cassazione-civile-2011/

  sentenze-ordinanze/cassazione-civile-2012/ 

 sentenze-ordinanze/cassazione-civile-2013/

 

     Studio legale D’Isa

@AvvRenatoDIsa

     renatodisa.com