Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 7 maggio 2013 n. 10550. Inviare 13.404 sms privati nell’arco di dieci mesi con il cellulare dell’ufficio non rompe il vincolo di fiducia tra azienda e dipendente e dunque non giustifica il licenziamento

1

www.studiodisa.it

Il testo integrale

www.studiodisa.it 

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 7 maggio 2013 n. 10550[1]


[1] Testo scaricabile e consultabile dal portale giuridico del Sole24Ore – Guida al Diritto
http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/civile/civile/sentenzeDelGiorno/2013/05/13mila-sms-dal-cellulare-aziendale-non-giustificano-il-licenziamento.html

Archivio sentenze ordinanze

sentenze-ordinanze/cassazione-civile-2011/

sentenze-ordinanze/cassazione-civile-2012/

sentenze-ordinanze/cassazione-civile-2013/

      

Studio legale D’Isa

@AvvRenatoDIsa

renatodisa.com