Consiglio di Stato, sezione quarta, sentenza 6 ottobre 2017, n. 4659. E’ inammissibile una domanda di annullamento di una d.i.a., atto che ha natura oggettivamente e soggettivamente privata.

37

E’ inammissibile una domanda di annullamento di una d.i.a., atto che ha natura oggettivamente e soggettivamente privata.

Sentenza 6 ottobre 2017, n. 4659
Data udienza 28 settembre 2017

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Consiglio di Stato

in sede giurisdizionale

Sezione Quarta

ha pronunciato la presente

SENTENZA

sul ricorso numero di registro generale 519 del 2011, proposto dal signor Do. Mi., rappresentato e difeso dall’avvocato Al. Li., con domicilio eletto presso l’avvocato Fr. Ce. in Roma, via (…);

contro

Lu. Ri., rappresentata e difesa dall’avvocato Gi. Ab., indi dall’avvocato Se. Tu., con domicilio eletto presso lo studio Ti. – Ab. in Roma, via (…);

nei confronti di

Comune di (omissis), in persona del legale rappresentante p.t., rappresentato e difeso dall’avvocato Er. Fu., con domicilio eletto presso il dottor En. Ca. in Roma, piazza (…);

per la riforma

della sentenza del T.a.r. per la Campania, sezione II, 21 maggio 2010, n. 7830, resa tra le parti.

Visti il ricorso in appello e i relativi allegati;

Visti gli atti di costituzione in giudizio di Lu. Ri. e del Comune di (omissis);

Viste le memorie difensive;

Visti tutti gli atti della causa;

Relatore nell’udienza pubblica del giorno 28 settembre 2017 il consigliere Giuseppe Castiglia;

Uditi per le parti gli avvocati La Gl., su delega dell’avvocato Li., Or., su delega dell’avvocato Tu., e Fo., su delega dell’avvocato Fu.;

Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.

FATTO e DIRITTO

1. Il signor Do. Mi. è proprietario di un manufatto nel Comune di (omissis), sito in zona (omissis) – residenziale di mantenimento e articolato in un corpo di fabbrica centrale, sviluppato su due piani, e due più piccoli manufatti a un unico livello posti ai due lati dell’edificio principale.

[…segue pagina successiva]