Categoria: Sezioni Unite

Corte di Cassazione, sezioni unite, ordinanza 30 dicembre 2011, n. 30786. Il rapporto tra consulente tecnico e pubblico ministero è equiparabile al rapporto di servizio tra dipendente e pubblica amministrazione, in quanto il professionista, coadiuvando il giudice penale, concorre nell’esercizio della funzione giudiziaria.

  SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONI UNITE CIVILI Ordinanza 30 dicembre 2011, n. 30786 Svolgimento del processo 1.- In esito ad indagini penali svolte dalla Procura della Repubblica di Milano, che avevano […]

Corte di Cassazione, sezioni Unite, sentenza 22 dicembre 2011, n. 28335. L’atto di apertura del procedimento disciplinare a carico di un avvocato, comunicato all’incolpato e al P.M., ai sensi del R.D. n. 37 del 1934, art. 47, comma 1, in quanto non costituisce una delle “decisioni” di cui alla legge professionale, ma un mero atto amministrativo endoprocedimentale

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONI UNITE CIVILI Sentenza 22 dicembre 2011, n. 28335   Con ricorso notificato il 5 – 8 luglio 2011, l’avv. C.L. N. ha chiesto a questa Corte la […]

Corte di Cassazione, sezioni Unite, sentenza 21 novembre 2011, n. 24406. Al fine di integrare la fattispecie di cui all’art. 1227, c. 1 c.c. il comportamento omissivo del danneggiato rilevante non è solo quello tenuto in violazione di una norma di legge, ma anche più genericamente in violazione delle regole di diligenza e correttezza

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONI UNITE CIVILI Sentenza 21 novembre 2011, n. 24406 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONI UNITE CIVILI Composta dagli Ill.mi Sigg.ri […]

Corte di Cassazione, sezioni Unite, sentenza 7 novembre 2011, n. 23020. Avvocato molesto. Legittima la sanzione disciplinare della censura da parte dell’Ordine di appartenenza, pur se le sentenze dei giudici penali avevano dichiarato non doversi procedere nei suoi confronti in ordine ai reati di molestie e ingiurie per intervenuta remissione di querela e lo avevano assolto dall’imputazione di tentata violenza privata

Corte di Cassazione – Sezioni Unite civili – sentenza 7 novembre 2011, n. 23020. Avvocato molesto. Legittima la sanzione disciplinare della censura da parte dell’Ordine di appartenenza, pur se le sentenze dei […]

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, sentenza 2 dicembre 2011, n. 25763. In caso di revoca della procura per telefono è illegittima l’azione di incasso delle competenze trattenendo somme di spettanza dell’assistito

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONI UNITE CIVILI Sentenza 2 dicembre 2011, n. 25763 Svolgimento del processo 1. – Con decisione del 13 aprile 2005 il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lecce inflisse […]

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, sentenza 27 ottobre 2011, n. 22380. E’ soggetto a sanzione disciplinare per violazione dell’art. 58 co. 1 del Codice Deontologico Forense, l’avvocato che, in pendenza di una causa civile, consente alla persona indicata come teste nel procedimento medesimo, di prendere parte al colloquio tra il legale ed il suo assistito, nonché accredita dinanzi al giudice, la falsa dichiarazione resa dal testimone stesso

  Corte di Cassazione – Sezioni Unite civili – sentenza 27 ottobre 2011, n. 22380. E’ soggetto a sanzione disciplinare per violazione dell’art. 58 co. 1 del Codice Deontologico Forense, l’avvocato che, […]

Corte di Cassazione, sezioni Unite civili, ordinanza 19 ottobre 2011 n. 21582. La competenza del giudice di pace per le controversie in materia di immobili quando abbiano ad oggetto un risarcimento del danno o comunque una somma di denaro e non il titolo di proprietà

Corte di cassazione – Sezioni unite civili – Ordinanza 19 ottobre 2011 n. 21582. La competenza del giudice di pace per le controversie in materia di immobili quando abbiano ad oggetto un […]

Corte di Cassazione, sezioni Unite, sentenza n. 18696 del 13 settembre 2011. I tre requisiti richiesti per delineare un illecito disciplinare del magistrato in caso di ritardo nel deposito di una sentenza, e cioè che tale comportamento sia reiterato (nel senso di ripetuto e non abituale), grave e ingiustificato, devono essere considerati separatamente, tutti rilevanti per integrare la infrazione

l’articolo originale Corte di Cassazione – Sezioni unite civili – Sentenza 13 settembre 2011 n. 18696. I tre requisiti richiesti per delineare un illecito disciplinare del magistrato in caso di ritardo nel […]

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, sentenza 24 giugno 2011 n. 13908. Il decesso del domiciliatario determina l’inefficacia della elezione di domicilio (articolo 141 c.p.c.), con la conseguenza che l’avviso di udienza deve essere notificato presso la Cancelleria della Corte di Cassazione ex articolo 366, II comma, c.p.c.

Corte di Cassazione – Sezioni Unite civili – sentenza 24.06.2011 n. 13908. Il decesso del domiciliatario determina l’inefficacia della elezione di domicilio (articolo 141 c.p.c.), con la conseguenza che l’avviso di udienza […]

Corte di Cassazione, sezioni Unite, sentenza n.16170 del 25 luglio 2011. La responsabilità precontrattuale per violazione dell’art. 1337 cod. civ., costituisce una forma di responsabilità extracontrattuale, che si collega alla violazione della regola di condotta stabilita a tutela del corretto svolgimento dell’iter formativo dell’accordo e che, quindi, presuppone che tra le parti siano intercorse trattative per la conclusione di un contratto.

Corte di cassazione – Sezione Unite – sentenza n. 16170 del 25.07.2011. La responsabilità precontrattuale per violazione dell’art. 1337 cod. civ., costituisce una forma di responsabilità extracontrattuale, che si collega alla violazione […]

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, Sentenza 10 maggio 2011, n. 10176. Il ritardo nel deposito dei provvedimenti giudiziari, anche se sistematico, non può, da solo, integrare illecito disciplinare, essendo necessario verificare anche se esso sia ingiustificato, in relazione al carico di lavoro ed alla situazione personale del magistrato, con un giudizio che ricolleghi il ritardo ad un comportamento allo stesso ascrivibile, almeno a titolo di colpa

Corte di Cassazione – Sezioni Unite civili – sentenza 10 maggio 2011, n. 10176. Il ritardo nel deposito dei provvedimenti giudiziari, anche se sistematico, non può, da solo, integrare illecito disciplinare, essendo […]

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, sentenza 11 luglio 2011, n. 15144. Nei confronti della parte che abbia confidato nella consolidata precedente interpretazione di una regola non opera la preclusione introdotta dall’overruling.

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, sentenza 11 luglio 2011, n. 15144. Nei confronti della parte che abbia confidato nella consolidata precedente interpretazione di una regola non opera la preclusione introdotta dall’overruling. Il […]

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, sentenza 28 giugno 2011, n. 14319. L’istituzione da parte dei Comuni, previa deliberazione della Giunta, di aree di sosta a pagamento ai sensi dell’art. 7, primo comma, lettera f), d. lgs. 30 aprile 1992 n. 285 (codice della strada), non comporta l’assunzione dell’obbligo del gestore di custodire i veicoli su di esse parcheggiati se l’avviso “parcheggio incustodito” è esposto in modo adeguatamente percepibile prima della conclusione del contratto (artt. 1326, primo comma, e 1327 cod. civ.)

Corte di Cassazione – Sezioni Unite civili – Sentenza 28 giugno 2011 n. 14319. L’istituzione da parte dei Comuni, previa deliberazione della Giunta, di aree di sosta a pagamento ai sensi dell’art. […]

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, Sentenza 5 maggio 2011, n. 9840. Contributo Unificato: le controversie sul contributo unificato, rientrano nella giurisdizione del giudice tributario in base agli artt. 2.1. e 19 lett. d) del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 546.

 Corte di Cassazione – Sezioni Unite civili – Sentenza 5 maggio 2011, n. 9840. Contributo Unificato: le controversie sul contributo unificato, rientrano nella giurisdizione del giudice tributario in base agli artt. 2.1. […]

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, sentenza n. 12903 depositata il 13/6/2011. Non qualificabile come illecito disciplinare il comportamento dell’avvocato difensore che in un processo penale non si presenta in un’unica udienza per assistere il proprio cliente.

Il commento in originale Corte di Cassazione – Sezioni Unite civili – Sentenza 13 giugno 2011 n. 12903 – Non qualificabile come illecito disciplinare il comportamento dell’avvocato difensore che in un processo […]

Corte di Cassazione – Sezioni Unite – sentenza n. 12898 depositata il 13/6/2011. La notificazione della sentenza alla parte, e non al procuratore costituito, non è idonea a far decorrere il termine breve di impugnazione né per il notificante, né per il notificato.

Il commento originale Corte di Cassazione – Sezioni Unite civili – Sentenza 13 giugno 2011 n. 12898 – La notificazione della sentenza alla parte, e non al procuratore costituito, non è idonea […]

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, sentenza 18 maggio 2011, n. 10864. In caso di notificazione a più parti, il termine di dieci giorni entro il quale l’attore o l’appellante devono costituirsi, decorre dalla prima notificazione, non dall’ultima.

Corte di cassazione – Sezioni Unite civili – Sentenza 18 maggio 2011, n. 10864. In caso di notificazione a più parti, il termine di dieci giorni entro il quale l’attore o l’appellante […]

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, sentenza del 14/4/2011 n. 8491. L’art. 1137 c.c. (impugnazione delle delibere condominiali) non disciplina la forma delle impugnazioni delle deliberazioni condominiali, che vanno pertanto proposte con citazione, in applicazione della regola dettata dall’ art. 163 c.p.c.

  il commento in originale Corte di Cassazione, Sezioni Unite, sentrenza del 14-4-2011. Impugnazione delibere condominiali – citazione. Commento in pdf   Il testo integrale della sentenza scaricabile dal sito di Guida […]

Corte di Cassazione Civile – Sezioni Unite – Sentenza 29 marzo 2011 n. 7099 – Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati può negare la richiesta d’iscrizione “di diritto” all’albo per i magistrati Onorari

Il commento in originale Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati può negare la richiesta d’iscrizione “di diritto” all’albo per i magistrati Onorari   Il testo integrale Corte di cassazione – Sezioni Unite civili […]