stupefacenti

/Tag:stupefacenti

Il c.d. consumo di gruppo di sostanze stupefacenti, sia nell’ipotesi di acquisto congiunto, che in quella di mandato all’acquisto collettivo ad uno dei consumatori

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 12 marzo 2018, n. 10994. Il c.d. consumo di gruppo di sostanze stupefacenti, sia nell'ipotesi di acquisto congiunto, che in quella di mandato [...]

Corte di Cassazione, sezione prima penale, sentenza 1 marzo 2018, n. 9450. In presenza di piu’ condotte tipiche concernenti le sostanze stupefacenti

In presenza di piu' condotte tipiche concernenti le sostanze stupefacenti, riconducibili a quelle descritte nel Decreto del Presidente della Repubblica n. 309 del 1990, articolo 73, ove le stesse risultino [...]

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, sentenza 27 febbraio 2018, n. 9009. L’abitualità e professionalità nella vendita di droga non esclude la lieve entità della condotta.

L'abitualità e professionalità nella vendita di droga non esclude la lieve entità della condotta. Sentenza 27 febbraio 2018, n. 9009 Data udienza 12 dicembre 2017 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL [...]

Corte di Cassazione, sezione terza penale, sentenza 19 febbraio 2018, n. 7806. Il delitto di cui al Decreto del Presidente della Repubblica n. 309 del 1990, articolo 73, comma 1 bis risulta integrato nella sua fattispecie tentata in presenza di condotte che, pur senza concretarsi nel perfezionamento dell’accordo contrattuale (che integra la fattispecie consumata) evidenzino una seria volonta’ di raggiungere l’accordo

Il delitto di cui al Decreto del Presidente della Repubblica n. 309 del 1990, articolo 73, comma 1 bis risulta integrato nella sua fattispecie tentata in presenza di condotte che, [...]

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, sentenza 18 gennaio 2018, n. 2030. Esclusa la particolare tenuità del fatto per il coltivatore in serra di piantine di marijuana

Esclusa la particolare tenuità del fatto per il coltivatore in serra di piantine di marijuana Sentenza 18 gennaio 2018, n. 2030 Data udienza 12 dicembre 2017 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, ordinanza 8 gennaio 2018, n. 196. In riferimento all’ordinanza con cui il tribunale del riesame aveva confermato il decreto di sequestro preventivo di oltre 91.000 semi di cannabis, attrezzature per la coltivazione della canapa e depliants, oggetto di pubblicizzazione anche attraverso Facebook.

In riferimento all'ordinanza con cui il tribunale del riesame aveva confermato il decreto di sequestro preventivo di oltre 91.000 semi di cannabis, attrezzature per la coltivazione della canapa e depliants, [...]

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, sentenza 20 novembre 2017, n. 52721. Possibile riconoscere la tenuità del fatto per la coltivazione di 18 piante di canapa indiana.

Possibile riconoscere la tenuità del fatto per la coltivazione di 18 piante di canapa indiana. Sentenza 20 novembre 2017, n. 52721 Data udienza 28 settembre 2017 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME [...]

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, sentenza 6 dicembre 2017, n. 54807. Qualora sia provata l’inconsapevolezza dell’acquirente delegato circa la partecipazione al consumo effettivo della sostanza stupefacente di ulteriori soggetti non appartenenti al novero del gruppo d’acquisto

Qualora sia provata l'inconsapevolezza dell'acquirente delegato circa la partecipazione al consumo effettivo della sostanza stupefacente di ulteriori soggetti non appartenenti al novero del gruppo d'acquisto, il consumatore che abbia ricevuto [...]

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, sentenza 13 novembre 2017, n. 51607. In caso di associazione mafiosa e spaccio la recidiva non è incompatibile con la continuazione

In caso di associazione mafiosa e spaccio la recidiva non è incompatibile con la continuazione. Il reato che viene unificato, per fictio iuris, ad altro reato già giudicato, non perde [...]

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, sentenza 16 ottobre 2017, n. 47393. La sola prova della commissione di ripetuti reati di spaccio non può essere sufficiente per l’integrazione del reato associativo

E' illegittima la custodia cautelare in carcere per il soggetto indagato per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti se manca la prova della stabile adesione all'organizzazione criminale. Né [...]

Carica Altri Articoli