rapina

/Tag:rapina

Integra il reato di rapina, la condotta dell’agente che, al fine di impossessarsi di quanto sottratto ovvero per conseguire l’impunità, impedisca alle persone offese di intervenire costringendole a fuggire

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 8 maggio 2018, n.20121. Integra il reato di rapina, la condotta dell’agente che, al fine di impossessarsi di quanto sottratto ovvero per conseguire [...]

E’ configurabile il reato di rapina impropria nel caso in cui sussista un rapporto di immediatezza tra sottrazione della cosa e violenza utilizzata per assicurarsi l’impunita’.

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 4 aprile 2018, n. 14960. E' configurabile il reato di rapina impropria nel caso in cui sussista un rapporto di immediatezza tra sottrazione [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 1 febbraio 2018, n. 4712. Deve ritenersi sussistente la circostanza aggravante dell’uso delle armi solo quando la minaccia sia realizzata utilizzando un’arma giocattolo non riconoscibile come tale

Deve ritenersi sussistente la circostanza aggravante dell'uso delle armi, prevista per la rapina dall'art. 628 comma 3 n. 1, prima ipotesi, c.p., solo quando la minaccia sia realizzata utilizzando un'arma [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 16 novembre 2017, n. 52445. Nell’ipotesi di sottrazione di una cosa dopo l’esaurimento della azione violenta, si configura il delitto di rapina e non quello di furto

Nell'ipotesi di sottrazione di una cosa dopo l'esaurimento della azione violenta, si configura il delitto di rapina e non quello di furto, qualora il proposito della sottrazione sorga e si [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 27 ottobre 2017, n. 49490. In tema di rapina in banca è stata confermata l’aggravante per il rapinatore che insegue la vittima in auto

In tema di rapina in banca è stata confermata l'aggravante per il rapinatore che insegue la vittima in auto Sentenza 27 ottobre 2017, n. 49490 Data udienza 25 ottobre 2017 [...]

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, sentenza 21 settembre 2017, n. 43433. Non è inutilizzabile, in assenza di una violazione di legge, l’accertamento dell’identità dell’indagato attraverso i dati del Dna contenuti nell’archivio informatico presso la Pg

Non è inutilizzabile, in assenza di una violazione di legge, l'accertamento dell'identità dell'indagato attraverso i dati del Dna contenuti nell'archivio informatico presso la Pg, anche in violazione delle cautele previste [...]

Carica Altri Articoli