Presidente BRONZINI Giuseppe

/Tag: Presidente BRONZINI Giuseppe

Il licenziamento per superamento del comporto non puo’ assimilarsi ad un licenziamento disciplinare con i connessi obblighi in tema di specificita’ ab origine della contestazione

Corte di Cassazione, sezione lavoro, Sentenza 11 giugno 2018, n. 15095. La massima estrapolata: Il licenziamento per superamento del comporto non puo' assimilarsi ad un licenziamento disciplinare con i connessi [...]

I ballerini e i tersicorei del teatro dell’opera licenziati per raggiunti limiti di età hanno diritto alla reintegra, se la misura è stata adottata malgrado avessero esercitato il diritto di opzione (legge100/2010) annualmente rinnovato almeno per tre mesi prima del compimento dell’età prescritta dalla legge

Corte di Cassazione, sezione lavoro, Sentenza 17 maggio 2018, n. 12108. La massima estrapolata: I ballerini e i tersicorei del teatro dell'opera licenziati per raggiunti limiti di età hanno diritto [...]

In materia di interpretazione dell’articolo 18, comma 4, novellato, l’insussistenza del fatto contestato comprende l’ipotesi del fatto sussistente ma privo del carattere di illiceita’ (o antigiuridicita’)

Corte di Cassazione, sezione lavoro, Sentenza 17 maggio 2018, n. 12102. La massima estrapolata: In materia di interpretazione dell'articolo 18, comma 4, novellato, l'insussistenza del fatto contestato comprende l'ipotesi del [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 15 marzo 2018, n. 6425. Affinche’ possa utilmente dedursi in sede di legittimita’ un vizio di omessa pronunzia, ai sensi dell’articolo 112 c.p.c.

Corte di Cassazione, sezione lavoro, entenza 15 marzo 2018, n. 6425 Affinche' possa utilmente dedursi in sede di legittimita' un vizio di omessa pronunzia, ai sensi dell'articolo 112 c.p.c., e' [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, ordinanza 30 gennaio 2018, n. 2293. Escluso il riconoscimento del diritto alla restituzione delle indebite trattenute in busta paga per l’auto aziendale

Escluso il riconoscimento del diritto alla restituzione delle indebite trattenute in busta paga per l'auto aziendale. Ordinanza 30 gennaio 2018, n. 2293 Data udienza 25 ottobre 2017 REPUBBLICA ITALIANA IN [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 25 gennaio 2018, n. 1922. La mancata richiesta alla società di usufruire di congedo per gravi motivi familiari non giustifica il licenziamento per giusta causa

La mancata richiesta alla società di usufruire di congedo per gravi motivi familiari non giustifica il licenziamento per giusta causa nei confronti della lavoratrice che si assenta per assistere la [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 23 gennaio 2018, n. 1634. Ai fini del licenziamento per superamento del periodo di comporto

Ai fini del licenziamento per superamento del periodo di comporto il datore non può limitarsi a produrre le buste paga senza i certificati medici. Sentenza 23 gennaio 2018, n. 1634 [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 30 novembre 2017, n. 28791. Incombe sul lavoratore l’onere di dimostrare che il trasferimento, che ha portato al licenziamento per il rifiuto del dipendente di spostarsi, è ritorsivo

Incombe sul lavoratore l'onere di dimostrare che il trasferimento, che ha portato al licenziamento per il rifiuto del dipendente di spostarsi, è ritorsivo. Mentre il datore deve provare la giusta [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 21 novembre 2017, n. 27669. A fronte di una domanda del lavoratore che chieda al datore il risarcimento dei danni connessi all’espletamento dell’attivita’ lavorativa

A fronte di una domanda del lavoratore che chieda al datore il risarcimento dei danni connessi all'espletamento dell'attivita' lavorativa, il giudice adito, una volta accertato l'inadempimento, innanzitutto dovra' verificare se, [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 16 novembre 2017, n. 27209. Risarcimento del danno biologico per stato ansioso-depressivo in favore del lavoratore

Risarcimento del danno biologico per stato ansioso-depressivo in favore del lavoratore che, in seguito al demansionamento si è trovata a vivere in uno stato di isolamento ed emarginazione in azienda [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 11 settembre 2017, n. 21063. In ordine al comportamento antisindacale dell’azienda

Non può essere considerato comportamento antisindacale dell'azienda e dunque come “pressione” il paventato trasferimento di lavoratori, nell'ambito di una riorganizzazione.   Sentenza 11 settembre 2017, n. 21063 Data udienza 7 [...]

Carica Altri Articoli