incendio

/Tag: incendio

Corte di Cassazione, sezione VI, sentenza 28 settembre 2015, n. 19126. Il conduttore non deve risarcire il proprietario del negozio se l’incendio che l’ha distrutto è il frutto di un’azione dolosa condotta da terzi

Suprema Corte di Cassazione sezione VI sentenza 28 settembre 2015, n. 19126 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE SOTTOSEZIONE 3 Composta [...]

Corte di Cassazione, sezione IV, sentenza 23 aprile 2015, n. 16956. L’onerosità degli interventi di prevenzione non può in nessun caso giustificarne l’omissione quando da essa possa derivare pericolo per l’incolumità pubblica. Nel valutare la ragionevolezza dell’affidamento riposto nella regola cautelare adottata, inoltre, ha precisato che a tal fine occorre indicare le ragioni per le quali il comportamento adottato in concreto consentiva di escludere in termini assoluti il verificarsi dell’evento

Suprema Corte di Cassazione sezione IV sentenza 23 aprile 2015, n. 16956 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE QUARTA PENALE Composta dagli Ill.mi [...]

Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 23 gennaio 2015, n. 3339. In tema di incendio colposo di cosa propria, il pericolo per la pubblica incolumità può essere costituito non solo dalle fiamme, di vaste dimensioni e tendenti a propagarsi, ma anche dalle loro dirette conseguenze, quali il calore, il fumo, la mancanza di ossigeno, l’eventuale sprigionarsi di gas pericolosi dalle materie incendiate, quando tali effetti discendano dall’incendio e si siano prodotti senza soluzione di continuità

Suprema Corte di Cassazione sezione I sentenza 23 gennaio 2015, n. 3339 Ritenuto in fatto   1. Con sentenza in data 21 giugno 2013 la Corte di Appello di Firenze [...]

Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 9 settembre 2014, n. 37366. È illegittimo, sotto il profilo della violazione del diritto di difesa, il diniego del P.M. al rilascio di copia dei files audio contenenti le intercettazioni di conversazioni e comunicazioni poste a fondamento di una misura cautelare anche nell’ipotesi in cui la difesa nella richiesta, avanzata tempestivamente, abbia omesso di specificare che l’ostensione dei supporti è finalizzata all’istanza di riesame

Suprema Corte di Cassazione sezione I sentenza 9 settembre 2014, n. 37366 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE PRIMA PENALE Composta dagli Ill.mi [...]

Corte Costituzionale, sentenza n. 143 del 19 maggio 2014. Dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’art. 157, sesto comma, del codice penale, nella parte in cui prevede che i termini di cui ai precedenti commi del medesimo articolo sono raddoppiati per il reato di incendio colposo (art. 449, in riferimento all’art. 423 del codice penale).

Sentenza  143/2014 Giudizio Presidente SILVESTRI - Redattore FRIGO Udienza Pubblica del 08/04/2014    Decisione  del 19/05/2014 Deposito del 28/05/2014   Pubblicazione in G. U. Norme impugnate: Art. 157, c. 6°, del codice penale. [...]

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 22 maggio 2014, n. 11349. Il proprietario di un fondo dal quale si propaghi un incendio che danneggi il fondo finitimo è responsabile del danno ai sensi dell’art. 2051 c.c. a nulla rilevando se il suo fondo fosse incolto e pericoloso, oppure coltivato e ben tenuto. Nemmeno è rilevante, al fine di escludere la responsabilità di cui all’art. 2051 c.c., accertare se l’incendio abbia avuto inizio in un diverso fondo per poi invadere quello del convenuto e, successivamente, quello dell’attore. Ciò in quanto la circostanza che il fuoco abbia comunque attraversato un fondo per propagarsi a quello confinante è di per sé idonea a far sorgere la responsabilità del proprietario ai sensi dell’art. 2051 c.c., trattandosi di un danno indubitabilmente arrecato da una cosa in custodia

Suprema Corte di Cassazione sezione III sentenza  22 maggio 2014, n. 11349 Svolgimento del processo 1. Il 3.7.1998 nel territorio del Comune di Augusta (SR) si verificò un incendio che [...]