associazione finalizzata al traffico di stupefacenti

/Tag:associazione finalizzata al traffico di stupefacenti

Corte di Cassazione, sezione III penale, sentenza 5 dicembre 2016, n. 51675

L'adesione individuale ad iniziative di astensione dalle udienze, quando risultino legittimamente deliberate da associazioni forensi in conformità al codice di autoregolamentazione, costituisce non già una ipotesi riconducibile all'istituto del legittimo [...]

Corte di Cassazione, sezione III, ordinanza 5 ottobre 2015, n. 39868. In caso di più ordinanze cautelari emesse nell’ambito di procedimenti diversi aventi ad oggetto fatti posti tra loro in rapporto di connessione qualificata, ai fini del computo dei termini di durata delle misure il giudice deve verificare l’effettiva prosecuzione dell’attività illecita, anche in ambito associativo, oltre la data di emissione della prima ordinanza custodiale

Suprema Corte di Cassazione sezione III ordinanza 5 ottobre 2015, n. 39868 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TERZA PENALE Composta dagli Ill.mi [...]

Corte di Cassazione, sezione IV, sentenza 2 luglio 2015, n. 28153. Nel settore del diritto processuale penale opera il principio tempus regit actum, il quale trova il proprio precipitato normativo nell’art. 11 r.d. 16 marzo 1942 n. 262 e si articola nei seguenti principi: 1) la nuova norma che disciplina una data fase procedimentale lo fa dal momento della sua entrata in vigore, segnandone definitivamente le condizioni di legittimità; 2) gli atti compiuti medio tempore, vale a dire nel vigore della legge vigente, restano validi; 3) la nuova disciplina non ha effetto retroattivo.

Suprema Corte di Cassazione sezione IV sentenza 2 luglio 2015, n. 28153 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE QUARTA PENALE Composta dagli Ill.mi [...]

Carica Altri Articoli