Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 26 settembre 2012 n. 37049. In tema di “vendite piramidali” (c.d. catena di S. Antonio) sul web

22

Il commento in originale

 

Il testo integrale

 

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 26 settembre 2012 n. 37049[1]

 

Secondo la Suprema corte le “vendite piramidali” sono vietate dall’articolo 5 della legge 173/2005 che mette fuori legge la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l’incentivo economico primario dei componenti si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati, direttamente o attraverso altri componenti la struttura.

Sorrento 27 settembre 2012.

Avv. Renato D’Isa


[1] Testo scaricabile e consultabile dal portale giuridico del Sole24Ore – Guida al Diritto

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/penale/sentenzeDelGiorno/2012/09/illegittima-la-catena-di-santantonio-su-internet.html

 

   Studio legale D’Isa

@AvvRenatoDIsa

     renatodisa.com