sottotetto

/Tag: sottotetto

Corte di Cassazione, sezione II civile, sentenza 8 maggio 2017, n. 11184

In materia condominiale è illegittima l'annessione di una parte del sottotetto da parte del proprietario dell'appartamento dell'ultimo piano se, mancando un titolo di trasferimento ad hoc, il locale è abitabile [...]

Corte di Cassazione, sezione VI civile, ordinanza 10 marzo 2017, n. 6314

Sono comunque oggetto di proprieta' comune dei proprietari delle singole unita' immobiliari dell'edificio, agli effetti dell'articolo 1117 c.c. (in tal senso, peraltro, testualmente integrato, con modifica, in parte qua, di [...]

Corte di Cassazione, sezione II, sentenza 11 giugno 2015, n. 12157. Chi acquista la proprietà di tutte le cantine presenti su di un piano non diventa automaticamente proprietario del relativo corridoio di accesso e disimpegno che, salvo patto contrario, rimane condominiale

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE II SENTENZA 11 giugno 2015, n. 12157 Motivi della decisione 2) Giova premettere che il ricorso concerne soltanto questioni residue nei confronti del Condominio e [...]

Corte di Cassazione, sezione II, sentenza 10 settembre 2014, n. 19094. In tema di condominio, la natura del sottotetto di un edificio è, in primo luogo, determinata dai titoli e, solo in difetto di questi ultimi, può ritenersi comune, se esso risulti in concreto, per le sue caratteristiche strutturali e funzionali, oggettivamente destinato (anche solo potenzialmente) all’uso comune o all’esercizio di un servizio di interesse comune. Il sottotetto può considerarsi, invece, pertinenza dell’appartamento sito all’ultimo piano solo quando assolva alla esclusiva funzione di isolare e proteggere l’appartamento medesimo dal caldo, dal freddo e dall’umidità, tramite la creazione di una camera d’aria e non abbia dimensioni e caratteristiche strutturali tali da consentirne l’utilizzazione come vano autonomo

Suprema Corte di Cassazione sezione II sentenza 10 settembre 2014, n. 19094 Svolgimento del processo Con atto di citazione ritualmente notificato, gli attuali controricorrenti citavano in giudizio dinnanzi al tribunale [...]