Relatore NAPPI Aniello

/Tag: Relatore NAPPI Aniello

Corte di Cassazione, sezione prima civile, Ordinanza 4 settembre 2017, n. 20725. Ai fini della presentazione della domanda di concordato con riserva di cui alla L.Fall., articolo 161, comma 6

Ai fini della presentazione della domanda di concordato con riserva di cui alla L.Fall., articolo 161, comma 6, e' sufficiente che il ricorso sia sottoscritto dal difensore munito di procura, [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 10 aprile 2017, n. 9146

La sopravvenuta dichiarazione del fallimento comporta l'inammissibilita' delle impugnazioni autonomamente proponibili contro il diniego di omologazione del concordato preventivo e comunque l'improcedibilita' del separato giudizio di omologazione in corso, perche' [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 23 gennaio 2017, n. 1641

Il curatore fallimentare è legittimato ad esercitare in sede civile e penale qualsiasi azione di responsabilità contro gli amministratori della società fallita anche per fatti di bancarotta preferenziale commessi mediante [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 13 gennaio 2017, n. 760

La previsione dell'infalcidiabilita' del credito IVA di cui all'articolo 182 ter L.F. trova applicazione solo nell'ipotesi di proposta di concordato accompagnata da una transazione fiscale Suprema Corte di Cassazione sezioni [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 27 dicembre 2016, n. 26988

La previsione dell'infalcidiabilita' del credito IVA di cui all'articolo 182 ter L.F. trova applicazione solo nell'ipotesi di proposta di concordato accompagnata da una transazione fiscale Suprema Corte di Cassazione sezioni [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 5 dicembre 2016, n. 24739

Nel giudizio disciplinare a carico di avvocati, in analogia alla disciplina del giudizio in cassazione, il trasferimento del domiciliatario rende l'elezione di domicilio priva di effetti, a norma dell'articolo 336 [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 28 luglio 2016, n. 15666

La controversia avente ad oggetto l'escussione, da parte del Comune, di una polizza fideiussoria concessa a garanzia di somme dovute per oneri di urbanizzazione e a titolo di penali, pattuite [...]

In applicazione della disciplina transitoria dettata dall’art. 27 d.lgs. n. 40 del 2006, l’art. 829 comma 3 c.p.c., come riformulato dall’art. 24 d.lgs. n. 40 del 2006, si applica nei giudizi arbitrali promossi dopo l’entrata in vigore del suddetto decreto, ma nel caso di arbitrato societario la legge cui lo stesso art. 829 comma 3 c.p.c. rinvia, per stabilire se è ammessa l’impugnazione per violazione delle regole di diritto relative al merito della controversia, è l’art. 36 d. lgs. n. 5 del 2003, che espressamente ammette l’impugnazione dei lodi per tali motivi. Corte di Cassazione, sezioni unite, sentenza 9 maggio 2016, n. 9285.

Suprema Corte di Cassazione sezioni unite sentenza 9 maggio 2016, n. 9285 Svolgimento del processo MP Gas Controls s.p.a., B.C. , B.V. e B.M.G. , quali soci della M2Z s.r.l., [...]

Carica Altri Articoli