Relatore BERRINO Umberto

/Tag: Relatore BERRINO Umberto

In una riclassificazione Inail per variazione del rapporto assicurativo solo dall’adozione del provvedimento che ha inciso per ultimo sulla classificazione

Corte di Cassazione, sezione lavoro, ordinanza 13 aprile 2018, n. 9227. In una riclassificazione Inail per variazione del rapporto assicurativo solo dall'adozione del provvedimento che ha inciso per ultimo sulla [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 7 marzo 2018, n. 5382. Divieto di cumulo tra l’assicurazione Inail e la sociale tedesca in caso di infortunio del lavoratore in Italia.

Divieto di cumulo tra l'assicurazione Inail e la sociale tedesca in caso di infortunio del lavoratore in Italia. Sentenza 7 marzo 2018, n. 5382 Data udienza 3 novembre 2017 REPUBBLICA [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 8 gennaio 2018, n. 201. L’infortunio sul lavoro già alla base di una domanda giudiziale conclusasi con rigetto non è utile ai fini della richiesta all’Inail dell’unificazione dei postumi per ottenere una rendita complessiva

L'infortunio sul lavoro già alla base di una domanda giudiziale conclusasi con rigetto non è utile ai fini della richiesta all'Inail dell'unificazione dei postumi per ottenere una rendita complessiva Sentenza [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 3 gennaio 2018, n. 24. Per le sanzioni lavorative legate al mancato rispetto dell’orario giornaliero e quindi contro lo sfruttamento dei prestatori si deve applicare la disciplina prevista dal regio decreto legge n. 692/1923 e non quella disposta dall’articolo 18-bis del Dlgs 66/2003

Per le sanzioni lavorative legate al mancato rispetto dell'orario giornaliero e quindi contro lo sfruttamento dei prestatori si deve applicare la disciplina prevista dal regio decreto legge n. 692/1923 e [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 27 dicembre 2017, n. 30985. La dichiarazione giudiziale di risoluzione del licenziamento disciplinare conseguente ad un ritardo notevole ed ingiustificato della contestazione disciplinare

La dichiarazione giudiziale di risoluzione del licenziamento disciplinare conseguente ad un ritardo notevole ed ingiustificato della contestazione disciplinare, ricadente ratione temporis nella disciplina dell’art. 18 st.lav., come modificato dall’art. 1, [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 3 ottobre 2017, n. 23051. L’esonero dei contributi dovuti all’Inpgi

L'esonero dei contributi dovuti all'Inpgi per la formazione professionale dei redattori può essere legittimamente rivendicato solo se l'azienda dimostra che c'è una correlazione tra le attività di aggiornamento professionale e [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 14 settembre 2017, n. 21302. La rendita vitalizia di cui alla L. n. 1338 del 1962, articolo 13, comma 5, per effetto del mancato versamento da parte di quest’ultimo dei contributi previdenziali e la decorrenza della prescrizione

Il diritto del lavoratore di vedersi costituire, a spese del datore di lavoro, la rendita vitalizia di cui alla L. n. 1338 del 1962, articolo 13, comma 5, per effetto [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 14 settembre 2017, n. 21301. Sul difetto di giurisdizione in ordine alla circostanza che le mansioni svolte alle dipendenze del datore lavoro privato fossero le stesse eseguite nel periodo precedente, in costanza di rapporto di lavoro pubblico

La circostanza che le mansioni svolte alle dipendenze del datore lavoro privato fossero le stesse eseguite nel periodo precedente, in costanza di rapporto di lavoro pubblico, non fa venir meno [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, ordinanza 1 settembre 2017, n. 20684. Interruzione prescrizione sia con la notifica del decreto ingiuntivo e sia con la comparsa di risposta all’opposizione

Sia con la notifica del ricorso e del relativo decreto ingiuntivo e sia con la comparsa di risposta all'opposizione, l'opposto esercita un'azione di condanna idonea a interrompere la prescrizione, con [...]

Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza 3 febbraio 2017, n. 2967

Deve essere escluso che la periodicità quinquennale delle verifiche operate dalla Cassa nazionale di previdenza e assistenza dei dottori commercialisti prima dell'erogazione dei trattamenti possa comportare anche una decadenza dall'esercizio [...]

Carica Altri Articoli