Articolo

Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 21 novembre 2011, n. 24436. Per la determinazione dell’assegno divorzile, non rileva il tenore di vita goduto in costanza di matrimonio, in quanto tale assetto economico è un valore meramente sintomatico e non decisivo, ma viene in rilievo la condizione patrimoniale al momento del divorzio.

La massima Nella previsione dell’assegno di mantenimento, nonchè ai fini della sua quantificazione, va tenuto conto anche del contributo dato dall’ex coniuge allo sviluppo della capacità patrimoniale del coniuge su cui grava l’obbligo di corresponsione, considerato al momento della pronuncia di divorzio e non della cessazione della convivenza, avendo anche l’assetto economico stabilito nelle condizioni...

Articolo

Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 27 dicembre 2011, n. 28870. In tema di assegno di mantenimento da parte dell’altro coniuge, non è sufficiente allegare meramente uno stato di disoccupazione

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE I CIVILE Sentenza  27 dicembre 2011, n. 28870   Svolgimento del processo 1 – Con decreto depositato in data 8 marzo 2006 il Tribunale di Brindisi omologava la separazione personale consensuale (emergente da verbale del 19 maggio 2005) dei coniugi I.S. e D.M.V., alla quale affidava i figli minori, senza...

Articolo

Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 27 dicembre 2011, n. 28892. Deve essere ridotto l’assegno di mantenimento concesso alla ex moglie se questa, nel corso del matrimonio, invece di dedicare il suo tempo alla famiglia, trascorra il suo tempo frequentando locali notturni.

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE I CIVILE Sentenza 27 dicembre 2011, n. 28892   Svolgimento del processo 1. Il sig. A. N. con ricorso depositato il 26 novembre 2004, chiedeva al tribunale di Rimini che fosse pronunciato lo scioglimento del matrimonio contratto con la sig. ra A. K. nel febbraio 1992, dal quale erano nati...

Articolo

Corte di cassazione – Sezione I civile – Sentenza 13 gennaio 2012 n. 387. Il venir meno dei presupposti per l’erogazione del contributo di mantenimento nei confronti della ex moglie e dei figli non determina anche l’assegnazione della casa familiare in comproprietà

Corte di cassazione – Sezione I civile – Sentenza 13 gennaio 2012 n. 387. Il venir meno dei presupposti per l’erogazione del contributo di mantenimento nei confronti della ex moglie e dei figli non determina anche l’assegnazione della casa familiare in comproprietà Il testo integrale Corte di cassazione – Sezione I civile – Sentenza 13...

Articolo

Corte di Cassazione, sezione I, sntenza n. 19589 del 26 settembre 2011. In caso di sopravvenuta disoccupazione possibile reviviscenza dell’obbligo di mantenimento

Corte di Cassazione – Sezione Prima Civile, sentenza del 26 settembre 2011, n. 19589. In caso di sopravvenuta disoccupazione possibile reviviscenza dell’obbligo di mantenimento   Il testo integrale SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE Sentenza n. 19589 del 26 settembre 2011 Fatto e diritto Ritenuto che P.F..C. e L.L.A. si separarono consensualmente con atto omologato dal Tribunale...

Articolo

Corte di Cassaziones, sezione I, sentenza 14 novembre 2011 n. 23776. Non basta aver acquisito per intero la casa coniugale e neppure aver ereditato degli immobili dai propri genitori per perdere il diritto all’assegno di divorzio, se la sproporzione reddituale persiste.

Corte di cassazione – Sezione I civile – Sentenza 14 novembre 2011 n. 23776. Non basta aver acquisito per intero la casa coniugale e neppure aver ereditato degli immobili dai propri genitori per perdere il diritto all’assegno di divorzio, se la sproporzione reddituale persiste. Il testo integrale[1] Corte di cassazione – Sezione I civile –...

Articolo

Corte di Cassazione, sezione I, sentenza n. 21173 del 13 ottobre 2011. L’ex coniuge non può chiedere al giudice di far effettuare indagini fiscali se da quest’ultimo è ritenuta sufficiente la documentazione acquisita.

Il testo integrale[1] Così stabilito dalla prima sezione civile la quale  ha rigettato il ricorso di una signora nei confronti dell’ex marito. La ricorrente, che in appello aveva lamentato il mancato riconoscimento dell’assegno di mantenimento in suo favore, peraltro rinunciato in sede di separazione, chiedeva il riconoscimento dell’emolumento sulla base delle mutate situazioni economiche del...

Articolo

Corte di cassazione – Sezione I civile – Sentenza 26 gennaio 2011 n. 1830. Obbligo di mantenimento per il figlio sposato ma ancora studente.

Al genitore, sostengono i giudici nomofilattici cassando la sentenza della Corte d’appello di Bologna, l’onere di continuare ad erogare l’assegno fino a quando il figlio non avrà raggiunto l’indipendenza economica. Infatti secondo la Suprema Corte, recependo un principio oramai consolidato in dottrina e giurisprudenza di legittimità, secondo cui pur non essendo menzionato negli artt. 147...