Corte di Cassazione, sezione IV, sentenza 27 giugno 2012 n. 25409. La falsa dichiarazione dei redditi che preclude il gratuito patrocinio sussiste quand’anche le alterazioni od omissioni di fatti veri risultino poi ininfluenti per il superamento del limite di reddito, previsto dalla legge per l’ammissione del benefici

15

 

 Corte di cassazione – Sezione IV penale – Sentenza 27 giugno 2012 n. 25409. La falsa dichiarazione dei redditi che preclude il gratuito patrocinio sussiste quand’anche le alterazioni od omissioni di fatti veri risultino poi ininfluenti per il superamento del limite di reddito, previsto dalla legge per l’ammissione del beneficio

Il testo integrale


Corte di Cassazione, sezione IV, sentenza 27 giugno 2012 n. 25409[1]

Secondo gli ermellini riprendendo a pieno il principio già dettato dalle le Sezioni unite l’inganno potenziale, della falsa attestazione di dati necessari per determinare al momento dell’istanza le condizioni del reddito, sussiste quand’anche le alterazioni od omissioni di fatti veri risultino poi ininfluenti per il superamento del limite di reddito, previsto dalla legge per l’ammissione del beneficio.

Sorrento 27 giugno 2012.

Avv. Renato D’Isa