Categoria: Corte Costituzionale 2016

Corte Costituzionale, sentenza n. 51 del 10 marzo 2016. Dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’art. 7, comma 1, lettera b), numero 2), del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133 (Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive), convertito, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, della legge 11 novembre 2014, n. 164, limitatamente alle parole «e dalle province autonome».

Sentenza 51/2016 Giudizio Presidente CARTABIA – Redattore de PRETIS Udienza Pubblica del 23/02/2016    Decisione  del 23/02/2016 Deposito del 10/03/2016   Pubblicazione in G. U. Norme impugnate: Art. 7, c. 1°, lett. b), n. 2), del […]

Corte Costituzionale, sentenza n. 43 del 3 marzo 2016. 1) Dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’art. 15, comma 1, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 (Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale), convertito, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, della legge 23 giugno 2014, n. 89, nella parte in cui si applica alle Regioni; 2) dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’art. 14, commi 1 e 2, del d.l. n. 66 del 2014, nella parte in cui si applica «a decorrere dall’anno 2014», anziché «negli anni 2014, 2015 e 2016»;

    Sentenza 43/2016 Giudizio Presidente CRISCUOLO – Redattore LATTANZI Udienza Pubblica del 09/02/2016    Decisione  del 10/02/2016 Deposito del 03/03/2016   Pubblicazione in G. U. Norme impugnate: Artt. 14, c. 1°, 2° e 4° ter, […]

Corte Costituzionale. sentenza n. 44 del 3 marzo 2016. Dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’art. 4, comma 1, del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 546 (Disposizioni sul processo tributario in attuazione della delega al Governo contenuta nell’art. 30 della legge 30 dicembre 1991, n. 413), nel testo vigente anteriormente alla sua sostituzione ad opera dell’art. 9, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 24 settembre 2015, n. 156 (Misure per la revisione della disciplina degli interpelli e del contenzioso tributario, in attuazione degli articoli 6, comma 6, e 10, comma 1, lettere a e b, della legge 11 marzo 2014, n. 23), nella parte in cui prevede che per le controversie proposte nei confronti dei concessionari del servizio di riscossione è competente la commissione tributaria provinciale nella cui circoscrizione i concessionari stessi hanno sede, anziché quella nella cui circoscrizione ha sede l’ente locale concedente

  Sentenza 44/2016 Giudizio Presidente CRISCUOLO – Redattore CORAGGIO Camera di Consiglio del 10/02/2016    Decisione  del 10/02/2016 Deposito del 03/03/2016   Pubblicazione in G. U. Norme impugnate: Art. 4 del decreto legislativo 31/12/1992, n. 546. […]

Corte Costituzionale, sentenza n. 36 del 19 febbraio 2016. Dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’art. 2, comma 2-bis, della legge 24 marzo 2001, n. 89 (Previsione di equa riparazione in caso di violazione del termine ragionevole del processo e modifica dell’articolo 375 del codice di procedura civile), nella parte in cui si applica alla durata del processo di primo grado previsto dalla legge n. 89 del 2001

Sentenza 36/2016 Giudizio Presidente CRISCUOLO – Redattore LATTANZI Camera di Consiglio del 13/01/2016    Decisione  del 13/01/2016 Deposito del 19/02/2016   Pubblicazione in G. U. Norme impugnate: Art. 2, c. 2° bis e 2° ter, della […]