Annunci

Categoria: Consiglio di Stato 2012

Consiglio di Stato, sezione V, sentenza n. 1890 del 31 marzo 2012. Non è legittimata a proporre ricorso la ditta esclusa giustamente

Visite: 58 Consiglio di Stato sezione V sentenza n. 1890 del 31/3/2012 N. 01890/2012 REG.PROV.COLL. N. 02624/2011 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale […]

Annunci

Consiglio di Stato, sezione VI, sentenza 12 settembre 2012, n. 4834. E’ possibile escludere dall’esame di stato lo studente sorpreso a copiare da un palmare solo a seguito di una compiuta valutazione della sua personalità e del curriculum scolastico in ossequio ai principi che regolano la c.d. prova di maturità.

Visite: 20   Consiglio di Stato Sezione VI Sentenza 12 settembre 2012, n. 4834   Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato la presente SENTENZA ex artt. 38 […]

Consiglio di Stato, sezione IV, sentenza 24 luglio 2012, n. 4214. Anche i manufatti mobili, come una roulotte, o leggeri, come la tenda in metallo e plastica o il bagno chimico, devono ritenersi interventi di nuova costruzione data la loro funzione a servizio permanente dell’attività di un autolavaggio.

Visite: 90   Consiglio di Stato Sezione IV Sentenza 24 luglio 2012, n. 4214 N. 04214/2012REG.PROV.COLL. N. 05595/2010 REG.RIC.   REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in […]

Consiglio di Stato, sezione IV, sentenza 17 maggio 2012, n. 2847. In tema di distanze legali tra gli edifici rientrano nel concetto civilistico di costruzioni le parti dell’edificio (quali, ad esempio, le scale e le terrazze) che, seppur non corrispondono a volumi abitativi coperti, sono destinate ad estendere nonché ampliare la consistenza del fabbricato.

Visite: 166 La massima In tema di distanze legali tra gli edifici rientrano nel concetto civilistico di costruzioni le parti dell’edificio (quali, ad esempio, le scale e le terrazze) che, seppur non […]

Consiglio di Satao, sezione IV, sentenza 2 febbraio 2012, n. 615. Un manufatto è di rilevanti dimensioni ed è saldamente collegato al suolo quando rappresenta di fatto un ampliamento, stabile, dell’immobile cui inerisce. Ciò implica una durevole e non irrilevante trasformazione del territorio. L’opera pertanto non può essere qualificata, ai fini urbanistici, “pertinenza”: per la sua realizzazione occorre un provvedimento concessorio.

Visite: 56 Consiglio di Stato Sezione IV Sentenza 2 febbraio 2012, n. 615   Fatto Con l’appello in esame, la società P. Pa. (già soc. S. T s.r.l.) impugna la sentenza 16 […]

Consiglio di Stato, sezione VI, sentenza del 24.1.2012, n. 291. La dizione generica di stile apposta nei ricorsi giurisdizionali, secondo cui sono impugnati pure gli atti presupposti, connessi e conseguenti al provvedimento gravato in via principale, non può ritenersi sufficiente a far ricomprendere nell’oggetto dell’impugnazione

Visite: 47 La massima La dizione generica di stile apposta nei ricorsi giurisdizionali, secondo cui sono impugnati pure gli atti presupposti, connessi e conseguenti al provvedimento gravato in via principale, non può […]

Consiglio di Stato, sezione V, sentenza del 28.12.2011, n. 6951. Qualora sia accertata l’illegittimità dell’atto ritenuto lesivo dell’interesse del privato, nella generalità dei casi ciò può rappresentare indice presuntivo della colpa dell’Amministrazione (con onere di provare il contrario ovvero la sussistenza di errore scusabile) e il risarcimento va riconosciuto nei limiti dell’interesse negativo

Visite: 48   La massima Qualora sia accertata l’illegittimità dell’atto ritenuto lesivo dell’interesse del privato, nella generalità dei casi ciò può rappresentare indice presuntivo della colpa dell’Amministrazione (con onere di provare il […]

Vai alla barra degli strumenti