contributo unificato

/Tag: contributo unificato

Alla nuova iscrizione a ruolo di fronte al giudice individuato come competente si correla la debenza di un nuovo pagamento del contributo unificato

Corte di Cassazione, sezione tributaria, sentenza 11 aprile 2018, n. 8912. Nel caso in cui il processo venga instaurato e si svolga di fronte ad un ufficio giudiziario e poi, [...]

Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 20 novembre 2015, n. 23830. Qualora il provvedimento giudiziale rechi la condanna alle spese giudiziali e nell’ambito di essa non faccia alcun riferimento alla somma pagata a titolo di contributo unificato dalla parte vittoriosa, la statuizione di condanna (nel regime del d.m. n. 55 del 2014 eventualmente anche recante condanna alle spese documentate diverse da quella del contributo e nel regime anteriore eventualmente recante la liquidazione di una somma per esborsi forfettariamente determinata inidonea a comprendere il contributo) si deve intendere estesa implicitamente, al di là della mancanza formale, anche alla imposizione della restituzione della somma corrisposta per quel titolo, il cui pagamento sarà documentabile anche in sede di esecutiva tramite la documentazione relativa al versamento

Suprema Corte di Cassazione sezione VI ordinanza 20 novembre 2015, n. 23830 Svolgimento del processo 1. - È stata depositata in cancelleria relazione ai sensi dell'art. 380-bis cod. proc. civ., [...]

Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 17 marzo 2014, n. 6158. Le sezioni Unite decideranno se in tema di versamento del contributo unificato si applichi anche nell’ipotesi di soccombenza della Amministrazione ammessa a prenotazione a debito l’articolo 13 comma 1 quater del Dpr 115/2002, testo unico in materia di spese di giustizia, introdotto dalla legge di Stabilità 2013, il quale prevede l’obbligo, per la parte che ha proposto impugnazione, di versare un ulteriore importo a titolo di contributo unificato pari a quello dovuto per la stessa impugnazione

Suprema Corte di Cassazione sezione VI ordinanza 17 marzo 2014, n. 6158   REPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE SOTTOSEZIONE T Composta [...]

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 14 marzo 2014, n. 5955. In tema di contributo unificato per i gradi o i giudizi di impugnazione, ai sensi dell’art. 13 comma 1 quater del d.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, inserito dall’art. 1, comma 17, della L. 24 dicembre 2012, n. 228, il giudice dell’impugnazione è vincolato, pronunziando il provvedimento che la definisce, a dare atto – senza ulteriori valutazioni decisionali – della sussistenza dei presupposti (rigetto integrale o inammissibilità o improcedibilità dell’impugnazione) per il versamento, da parte dell’impugnante soccombente, dell’ulteriore importo a titolo di contributo unificato pari a quello dovuto per l’impugnazione da lui proposta, a norma del comma 1-bis del medesimo art. 13

Suprema Corte di Cassazione sezione III sentenza  14 marzo 2014, n. 5955 Svolgimento del processo 1. La corte d'appello di Perugia, con decreto 14.2.13 in causa n. 602/12 rgcc, confermò, [...]

Corte di Cassazione, sezioni unite, sentenza 16 gennaio 2014, n. 773. Se il ricorso è dichiarato inammissibile, il proponente può essere condannato al pagamento del contributo unificato in misura doppia.

Suprema Corte di Cassazione sezioni unite sentenza 16 gennaio 2014, n. 773 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONI UNITE CIVILI Composta dagli Ill.mi [...]

Corte di Cassazione, sezione VI, sentenza n. 6053 del 11 marzo 2013. Il contributo unificato lo stabilisce il giudice secondo la competenza

Suprema Corte di Cassazione sezione VI sentenza n. 6053 del 11 marzo 2013 SVOLGIMENTO DEL PROCESSO 1. Il Ministero della Giustizia - Ufficio Recupero Crediti presso il Giudice di Pace [...]