scriminante della provocazione

/Tag:scriminante della provocazione

Corte di Cassazione, sezione prima penale, sentenza 22 settembre 2017, n. 43904. Eccesso di difesa e l’attenuante della provocazione

In un caso di eccesso di difesa l'attenuante della provocazione può essere consesso solo dopo la valutazione della proporzione tra il fatto ingiusto altrui e il reato commesso. Sentenza 22 [...]

Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 15 dicembre 2014, n. 52082. Quanto alla natura ingiuriosa della parola “scemo”, le frasi volgari e offensive sono idonee a integrare gli estremi del reato (di oltraggio) anche se siano divenute di uso corrente in particolari ambienti perché l’abitudine al linguaggio volgare e genericamente offensivo proprio di determinati ceti sociali non toglie alle dette frasi la loro obiettiva capacità di ledere il prestigio del pubblico ufficiale, con danno della pubblica amministrazione da esso rappresentata.

Suprema Corte di Cassazione sezione V sentenza 15 dicembre 2014, n. 52082 Ritenuto in fatto 1. P.D., imputato dei reati di cui agli articoli 612 e 594 del codice penale, [...]