ristrutturazione e nuova edificazione

/Tag:ristrutturazione e nuova edificazione

Consiglio di Stato, sezione sesta, sentenza 18 ottobre 2017, n. 4835. L’art. 10, comma 1, lettera c) del TUE, individua, in modo tassativo, quali sono gli interventi per i quali è necessario il permesso di costruire

L’art. 10, comma 1, lettera c) del TUE, individua, in modo tassativo, quali sono gli interventi per i quali è necessario il permesso di costruire e tra essi indica soltanto [...]

Consiglio di Stato, sezione V, sentenza 5 dicembre 2014, n. 5988. In materia edilizia ciò che contraddistingue la ristrutturazione dalla nuova edificazione è la già avvenuta trasformazione del territorio, mediante una edificazione di cui conservi la struttura fisica, sia pure con la sovrapposizione di un insieme sistematico di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente, ovvero la cui stessa struttura fisica venga del tutto sostituita nel rispetto della sagoma e del volume. La ristrutturazione edilizia, in particolare, qualora dia luogo ad un intervento cosiddetto ricostruttivo comporta la demolizione seguita dalla ricostruzione del manufatto, nel rispetto del volume e della sagoma dell’edificio preesistente; mentre qualora dia dando luogo ad un intervento di tipo conservativo, può comportare anche l’inserimento di nuovi volumi o modifiche della sagoma

Consiglio di Stato sezione V sentenza 5 dicembre 2014, n. 5988 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL CONSIGLIO DI STATO IN SEDE GIURISDIZIONALE SEZIONE QUINTA ha pronunciato la [...]