Corte di Cassazione, sez. I Civile, Sentenza 28 Gennaio 2011 , n. 2093. Se il Matrimonio è già in crisi niente addebito di separazione in caso di violazione dell’obbligo di fedeltà se risulta provato che non ha avuto incidenza causale

La violazione dell’obbligo di fedeltà coniugale non è causa d’addebito della separazione se risulta provato che non ha avuto incidenza causale nel determinare la crisi coniugale. Lo ha affermato (in maniera quasi […]

Corte di Cassazione, S.U.P., sentenza 7931/11 depositata l’1/3/2011 – qualora il P.M. intenda utilizzare, nei confronti dello stesso indagato e per lo stesso fatto, elementi probatori nuovi, può secgliere se riversarli nel procedimento impuganto o porli a base di una nuova richeiesta di misura cautelare personale, ma la scelta così operata gli preclude di coltivare altra iniziativa cautelare

Qualora il P.M. intenda utilizzare – nelle more della decisione su una impugnazione incidentale de libertate – nei confronti dello stesso indagato e per lo stesso fatto, elementi probatori nuovi preesistenti o […]

Corte di Cassazione, S.U.P., sentenza n. 7537/2011 depositata il 25/2/2011. Inquadrata nell’ambito dell’art. 316 – ter c.p. (sanzione amministrativa) la condotta consistente nel rendere una falsa dichiarazione circa le condizioni indicate in quelle di legge, allo scopo di fruire dell’esenzione del pagamento del c.d. ticket sanitario

La questione di diritto  per la quale i ricorsi sono stati rimessi alle Sezioni Unite verteva sulla corretta qualificazione giuridica del fatto criminoso consistente nella falsa attestazione del privato di trovarsi nelle […]

Corte di cassazione – Sezione II civile – Sentenza 21 febbraio 2011 n. 4219 – Anche una pattuglia in transito può multare chi guida mentre sta parlando al telefono senza auricolare – necessaria la querela di falso per disconoscere il verbale.

Legittima la multa comminata a chi guida parlando al cellulare senza auricolare anche se gli accertatori non hanno potuto fermare il veicolo ma hanno rilevato la sanzione mentre transitavano nella corsia opposta […]

Esclusiva – Corte di Cassazione Penale, rimessione alle Sezioni Unite in merito alla decorrenza dei termini di durata massima della custodia cautelare di cui all’art. 303, co I, lettera b – bis) nell’ambito della richiesta di giudizio abbreviato

Sulla questione in esame si sono registrate, secondo la I^ sez. penale, negli anni decisioni della Corte espresse soltanto in senso, esplicito o implicito, diverso da quello ritenuto dal Collego più aderente […]

Corte di Cassazione – Sezione II civile – Sentenza 15 febbraio 2011 n. 3701. La Pubblica Amministrazione non ha discrezionalità assoluta sulla posizione degli autovelox fissi

Secondo la Corte di Piazza Cavour l’automobilista che ha preso una multa può impugnare la sanzione contestando il posizionamento dell’autovelox fisso. Questa scelta, infatti, non rientra nell’ambito dell’attività discrezionale della pubblica amministrazione […]

Corte di Cassazione – Ordinanza del 13/1/2011, la n. 680 – obbligo di segnalazione della presenza della postazione fissa di rilevamento – contenuto – apposizione del segnale sulle strade confluenti in quella ove è collocato l’autovelox – necessità – condizioni

 SANZIONI AMMINISTRATIVE PER VIOLAZIONE DEL CODICE DELLA STRADA – VIOLAZIONE DI VELOCITA’ – ACCERTAMENTO MEDIANTE AUTOVELOX La legittimità delle sanzioni amministrative irrogate per eccesso di velocità, accertato mediante “autovelox”, è subordinata alla […]

Corte di Cassazione, sez. III, sentenza 14 gennaio 2011, n. 745. Il pedone, vittima di un incidente stradale causato da un’auto pirata può proporre azione diretta nei confronti dell’impresa designata dal Fondo

Il pedone, vittima di un incidente stradale causato da un’auto pirata o, comunque, da un veicolo non identificato, può proporre azione diretta nei confronti dell’impresa designata dal Fondo di garanzia per il […]

Protetto: Relazione Ufficiale della Corte di Cassazione – 1. La semplificazione legislativa ed il riassetto normativo nei recenti interventi legislativi. – 2. La questione relativa alla L. 30 aprile 1962, n. 283. – 3. La soluzione della questione. In virtù D.Lgs. 13 dicembre 2010, n. 212. Per poter leggere la seguente relazione è necessario sottoscrivere il presente blog con l’iscrizione alla newsletter settimanale, successivamente sarà comunicata la PW

Non è disponibile alcun riassunto in quanto si tratta di un articolo protetto.

Corte di cassazione – Sezione III civile – Sentenza 21 gennaio 2011 n. 1418. L’avvocato ha diritto al risarcimento del danno dal gestore del servizio di telefonia se il numero del suo studio non è sull’elenco ma è reperibile solo il fax

Risarcito il danno al penalista se il suo telefono non è sull’elenco. L’avvocato ha diritto al risarcimento del danno dal gestore del servizio di telefonia se il numero del suo studio non […]

Corte di Cassazione, S.U.P., sentenza n. 1963/11 depositata il 21/1/2011 – Insussistente il concorso tra l’art. 213, IV comma, cds (soggetto sorpreso alla guida di un veicolo sottoposto a sequestro amministrativo) e l’art. 334 c.p. (reato di sottrazione danneggiamento di cose sottoposte a sequestro) quando l’agente sia anche proprietario o custode (o abbia entrambe le qualità) del veicolo

le Sezioni Unite della Suprema Corte, sollecitate dalla VI sezione penale, hanno posto questa soluzione stabilendo che “”gli elementi specializzanti sono tutti contenuti nell’art. 213, comma 4, cod. strada e dunque questa […]