Intermediazione finanziaria

Corte di Cassazione, sezione I civile, ordinanza 13 giugno 2017, n. 14685

L'onere di preventivo avvertimento, di cui alla norma dell'articolo 4, comma 7 della Delib. Garante Privacy 16 novembre 2004, n. 8, risulta assolto solo quando la relativa dichiarazione abbia effettivamente [...]

Corte di Cassazione, sezione I civile, sentenza 3 maggio 2017, n. 10713

Nella gestione di un portafogli di investimento non rientra nella nozione di “istruzione vincolante” (articolo 24 del Tuf) l'ordine di investimento che altera le caratteristiche della gestione del contratto in [...]

Corte di Cassazione, sezione I civile, sentenza 7 aprile 2017, n. 9066

In tema di intermediazione finanziaria, al cliente deve essere fornita una informazione specifica e circostanziata sul prodotto finanziario oggetto della negoziazione, non essendo sufficienti, a tal fine, ne' la consegna [...]

Corte di Cassazione, sezione I civile, sentenza 5 aprile 2017, n. 8813

L’intermediario risponde per i danni arrecati a terzi dai promotori finanziari nello svolgimento delle incombenze loro affidate, quando il fatto illecito del promotore sia legato da un nesso di occasionalità [...]

Corte di Cassazione, sezione I civile, sentenza 3 aprile 2017, n. 8619

L'obbligo di diligenza, correttezza e trasparenza posto a carico dell'intermediario nella negoziazione di titoli Decreto Legislativo n. 58 del 1998, ex articolo 21, comma 1, lettera a) e b) cosi' [...]

Corte di Cassazione, sezione I civile, sentenza 3 gennaio 2017, n. 24

Illegittimo il contratto di gestione patrimoniale quando al momento della stipula non venga prospettato il rischio derivante dal maggior rischio per l'investimento in titoli Suprema Corte di Cassazione sezione I [...]

Corte di Cassazione, sezione I civile, sentenza 7 settembre 2016, n. 17681

Colui che si avvale dell'opera di altri ne risponde, purché sussista il cd. nesso di occasionalità necessaria, il quale si atteggia quale nesso causale tra l'esercizio delle incombenze dell'"ausiliario" e [...]

Corte di Cassazione, sezione I civile, sentenza 6 giugno 2016, n. 11578

La sottoscrizione, da parte del cliente, della clausola in calce al modulo d'ordine, contenente la segnalazione d'inadeguatezza dell'operazione sulla quale egli è stato avvisato, è idonea a far presumere assolto [...]

Corte di Cassazione, sezione I civile , sentenza 25 maggio 2016, n. 10640

La responsabilità dell’intermediario che ometta di informarsi sulla propensione al rischio del cliente o di rappresentare a quest’ultimo i rischi dell’investimento, ovvero che compia operazioni inadeguate quando dovrebbe astenersene, ha [...]

Sulla validità del contratto c.d. “monofirma” prodotto in giudizio, ossia caratterizzato dalla presenza sul documento della sola sottoscrizione del cliente, mentre manca la firma della banca o dell’intermediario finanziario. Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 24 marzo 2016, n. 5919.

SUPREMA CORTE  DI CASSAZIONE SEZIONE I sentenza 24 marzo 2016, n. 5919 Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. NAPPI Aniello - Presidente - Dott. BERNABAI Renato - Consigliere - Dott. [...]

Carica Altri Articoli
Vai alla barra degli strumenti