Corte di Cassazione, sezione terza penale, sentenza 23 gennaio 2018, n. 2741. In caso di omesso versamento delle ritenute la responsabilità all’interno dell’azienda non è limitata al rappresentante legale

3

In caso di omesso versamento delle ritenute la responsabilità all’interno dell’azienda non è limitata al rappresentante legale o comunque a chi ha fatto le certificazioni.

Sentenza 23 gennaio 2018, n. 2741
Data udienza 10 ottobre 2017

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA PENALE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SAVANI Piero – Presidente

Dott. GRAZIOSI Chiara – Consigliere

Dott. ACETO Aldo – rel. Consigliere

Dott. DI STASI Antonella – Consigliere

Dott. MENGONI Enrico – Consigliere

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA
sui ricorsi proposti da:
1. (OMISSIS), nata a (OMISSIS);
2. (OMISSIS), nato a (OMISSIS);
3. (OMISSIS), nato a (OMISSIS);
avverso l’ordinanza del 25/05/2017 del Tribunale di Lecco;
visti gli atti, il provvedimento impugnato e i ricorsi;
udita la relazione svolta dal consigliere Dott. Aldo Aceto;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale Dott. SALZANO Francesco, che ha concluso chiedendo il rigetto dei ricorsi.
RITENUTO IN FATTO
1. I sigg.ri (OMISSIS), (OMISSIS) e (OMISSIS) ricorrono per l’annullamento dell’ordinanza del 25/05/2017 del Tribunale di Lecco che, in accoglimento dell’appello cautelare del pubblico ministero e sulla ritenuta sussistenza indiziaria del reato di cui al Decreto Legislativo n. 74 del 2000, articolo 10-bis, loro ascritto perche’, quali componenti del consiglio di amministrazione, avevano omesso il versamento delle ritenute operate sulle retribuzioni corrisposte ai lavoratori dipendenti della societa’ ” (OMISSIS) S.r.l.” per un ammontare complessivo di Euro 168.839,62 nell’anno di imposta 2014, ha disposto il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di beni in loro disponibilita’ per un ammontare corrispondente al profitto del reato.
1.1.Con il primo motivo eccepiscono l’erronea applicazione del Decreto Legislativo n. 74 del 2000, articolo 10-bis, articolo 40 c.p., articolo 27 Cost..
Lamentano, in particolare, l’estensione della responsabilita’ all’intero consiglio di amministrazione per l’omesso versamento di ritenute certificate (e sottoscritte) dal solo legale rappresentante della societa’.
1.2.Con il secondo, deducendo che il reato di omesso versamento presuppone l’effettivo rilascio delle certificazioni ai sostituiti, eccepiscono l’erronea applicazione del Decreto Legislativo n. 74 del 2000, articolo 10-bis, avendo il Tribunale ritenuto la sussistenza dei gravi indizi di reato dalla pura e semplice dichiarazione di sostituto di imposta.
1.3.Con il terzo motivo, deducendo che manca la dimostrazione della incapienza delle casse societarie, eccepiscono l’erronea applicazione dell’articolo 321 c.p.p., Decreto Legislativo n. 74 del 2000, articolo 12-bis.
CONSIDERATO IN DIRITTO
2. I ricorsi sono infondati.

segue pagina successiva in calce all’articolo
[…]