Consiglio di Stato, sezione sesta, sentenza 4 gennaio 2018, n. 46. Ai fini delle procedure di condono sono da ritenere rilevanti tutti i vincoli apposti alla data in cui viene valutata l’istanza di sanatoria

1

Ai fini delle procedure di condono sono da ritenere rilevanti tutti i vincoli apposti alla data in cui viene valutata l’istanza di sanatoria, a prescindere dalla data di esecuzione delle opere e di imposizione dei vincoli medesimi.

Sentenza 4 gennaio 2018, n. 46
Data udienza 5 ottobre 2017

REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Consiglio di Stato
in sede giurisdizionale
Sezione Sesta
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 8694 del 2011, proposto dal Ministero dei beni delle attività culturali e del turismo – Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Napoli e Pompei, in persona del Ministro pro tempore, rappresentato e difeso dall’Avvocatura generale dello Stato, presso i cui uffici domicilia per legge in Roma, Via (…);
contro
il Signor An. Fl., non costituito in giudizio nel grado di appello;
nei confronti di
del Comune di (omissis), in persona del Sindaco pro tempore, non costituito nel giudizio di appello;
per la riforma
della sentenza del T.A.R. per la Campania, sede di Napoli, Sez. VI, 23 marzo 2011 n. 2252, resa tra le parti.
Visti il ricorso in appello e i relativi allegati;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nella camera di consiglio del 5 ottobre 2017 il Cons. Stefano Toschei e udita, per la parte appellante, l’avvocato dello Stato Wa. Fe.;
Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.
FATTO e DIRITTO

[…segue pagina successiva]