Consiglio di Stato, sezione quarta, sentenza 4 gennaio 2018, n. 36. La parte non può limitarsi a formulare le proprie richieste e censure in modo del tutto generico, invocando nella sostanza una attività istruttoria al solo scopo di dare un contenuto concreto alla propria iniziativa processuale

1

La parte non può limitarsi a formulare le proprie richieste e censure in modo del tutto generico, invocando nella sostanza una attività istruttoria al solo scopo di dare un contenuto concreto alla propria iniziativa processuale; quando il ricorrente non fornisca almeno un principio di prova, il giudice non può disporre d’ufficio indagini istruttorie.

Sentenza 4 gennaio 2018, n. 36
Data udienza 14 dicembre 2017

REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Consiglio di Stato
in sede giurisdizionale
Sezione Quarta
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 2467 del 2012, proposto da Re. Ca., rappresentato e difeso dall’avvocato Tu. Co., con domicilio eletto presso lo studio dell’avvocato La. Tr. in Roma, via (…);
contro
Ministero della difesa, Ministero dell’interno, Ministero della giustizia, in persona dei rispettivi legali rappresentanti p.t., non costituiti in giudizio;
sul ricorso numero di registro generale 2468 del 2012, proposto da Co. Ve. Ed altri, rappresentati e difesi dall’avvocato Tu. Co., con domicilio eletto presso lo studio dell’avvocato La. Tr. in Roma, via (…);
contro
Ministero della difesa, Ministero dell’interno, Ministero della giustizia, in persona dei rispettivi legali rappresentanti p.t., rappresentati e difesi per legge dall’Avvocatura generale dello Stato, presso i cui uffici sono domiciliati in Roma, via (…);
per la riforma
quanto a entrambi i ricorsi:
della sentenza del T.A.R. per il Lazio, sezione I bis, 9 marzo 2011, n. 2127.
Visti i ricorsi in appello e i relativi allegati;
Visto l’atto di costituzione in giudizio del Ministero della difesa, del Ministero dell’interno, del Ministero della giustizia e dell’Arma dei carabinieri;
Viste le memorie difensive;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nell’udienza pubblica del giorno 14 dicembre 2017 il consigliere Giuseppe Castiglia;
Uditi per le parti l’avvocato Mi., su delega dell’avvocato Co., e l’avvocato dello Stato Ce.;
Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.

[…segue pagina successiva]