Corte di Cassazione, sezione seconda civile, sentenza 18 dicembre 2017, n. 30304. La presenza di una congrua motivazione del Giudice di merito sull’applicazione del raddoppio del compenso del C.T.U., allorché sia razionale e adeguata, è insindacabile dal Giudice di legittimità

0

La presenza di una congrua motivazione del Giudice di merito sull’applicazione del raddoppio del compenso del C.T.U., allorché sia razionale e adeguata, è insindacabile dal Giudice di legittimità

Sentenza 18 dicembre 2017, n. 30304
Data udienza 16 febbraio 2017

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. BIANCHINI Bruno – Presidente

Dott. LOMBARDO Luigi Giovanni – Consigliere

Dott. D’ASCOLA Pasquale – rel. Consigliere

Dott. GRASSO Giuseppe – Consigliere

Dott. SCALISI Antonino – Consigliere

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA
sul ricorso 23714/2012 proposto da:
(OMISSIS), (OMISSIS), domiciliata ex lege in ROMA, PIAZZA CAVOUR, presso la CANCELLERIA della CORTE DI CASSAZIONE, rappresentata e difesa dall’avvocato (OMISSIS);
– ricorrente –
contro
(OMISSIS), (OMISSIS), elettivamente domiciliata in (OMISSIS), presso lo studio dell’avvocato (OMISSIS), che la rappresenta e difende;
– controricorrente –
avverso l’ordinanza del TRIBUNALE di FROSINONE, emessa e depositata il 09/03/2012 nell’ambito del proc. civile R.G.n. 3446/2011;
udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 16/02/2017 dal Consigliere Dott. PASQUALE D’ASCOLA;
udito l’Avvocato (OMISSIS), difensore della controricorrente, che ha chiesto il rigetto del ricorso;
udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. CAPASSO Lucio, che ha concluso per l’inammissibilita’ o comunque per il rigetto del ricorso.
FATTI DI CAUSA
1) Il giudice di pace di Frosinone ha liquidato la somma di 330,62 Euro oltre a accessori in favore del medico (OMISSIS), quale consulente in una controversia civile (rg 3641/10) per accertamento tecnico preventivo, instaurata da (OMISSIS) avverso la (OMISSIS).
Parte (OMISSIS) ha proposto opposizione ex articolo 170 dpr 115/02 avanti il locale tribunale. La consulente ha resistito vittoriosamente, grazie all’ordinanza depositata dal tribunale di Frosinone il 9 marzo 2012.
Il ricorso per cassazione dell’opponente verte su due motivi.
La dott. (OMISSIS) ha resistito con controricorso, illustrato in pubblica udienza. Il Collegio ha disposto la decisione con motivazione semplificata.
RAGIONI DELLA DECISIONE

[…segue pagina successiva]